Categorie

Sebastian Fleming

Traduttore: P. Scopacasa
Editore: Nord
Collana: Narrativa Nord
Anno edizione: 2012
Pagine: 584 p. , Rilegato
  • EAN: 9788842920069

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Yaris

    30/11/2013 17.22.58

    Filosofia, arte, storia, poesia, sogni di gloria e passione per l'architettura si mescolano in questo romanzo come i fili di un intricato e bellissimo ricamo. È meraviglioso sedersi a tavola col Magnifico, ascoltare le parole di Landino, Poliziano, Pico della Mirandola e scontrarsi col genio di Michelangelo, Sangallo e Bramante, facendo en passant anche la conoscenza di un certo Raffaello, giovane pittore di Urbino - fatelo venire a Roma e vediamo come dipinge... Mio Dio, incontrare tutti questi geni in un solo romanzo mi ha fatto quasi girare la testa. Ma, ripeto, è stato meraviglioso. E poi la divina commedia, i sonetti di Michelangelo, persino Boccaccio e Petrarca, era da tempo che non leggevo un romanzo così ricco. A mio parere sarebbe stato un capolavoro se l'autore (genio anche lui, questo è fuor di dubbio) avesse usato uno stile diverso, più frizzante, più fresco, non oso dire più agile. Il libro è lungo, troppo lungo. Ogni romanzo ha il suo limite, ci sono libri di duemila pagine meravigliosamente brevi, e libri di cento in cui ce ne sono sempre troppe. Basta conoscere il limite, e non superarlo, e in questo romanzo l'autore l'ha fatto. Per questo forse alcuni lo definiscono noioso. L'ultima parte, poi, dopo la morte di Michelangelo, l'ho trovata un po' strampalata... Bello però l'epilogo, sentenza e epigrafe a memoria dei posteri. Ancora una cosa: ma perché cambiare nel titolo l'originale "cielo" con un immotivato "mondo"? In molti casi non succede, ma in due occasioni nel romanzo si parla espressamente di cupola del cielo, e non trovo che suoni così male... no?

  • User Icon

    Barbara

    17/09/2012 14.23.23

    Libro che senz'altro non è facile da leggere, è un libro che richiede impegno. Interessante la descrizione della vita di questi grandi geni e il loro influsso nella vita politica e religiosa del tempo. La ricostruzione è minuziosa, a volte anche troppo filosofica ma appassionante per chi non si sofferma solo sulla trama.

  • User Icon

    paola

    31/07/2012 13.04.06

    Libro infinitamente bello:se l'avessi letto una sola volta, sarei stata tentata di dare una recensione simile a coloro che mi hanno preceduta , perche' molto difficile da comprendere dal punto di vista artistico e storico ma rileggendolo la seconda volta, ho potuto apprezzare in pieno la storia e gli intrighi svoltisi tra gli artisti come Michelangelo Buonarroti, Donato Bramante ,Leonardo e le storie imbastite con le donne a cui hanno rivolto i loro pensieri. Tragedie e invidie si succedono rapidamente e catturano l'attenzione. Alla fine del libro se ne esce con molta piu' cultura in piu' . Complimenti all'autore che e' di una genialita' unica!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • User Icon

    GIAMBA

    20/07/2012 15.54.49

    Romanzo storico macchinoso. La storia sembra non decollare mai. Nel complesso appena sufficiente.

  • User Icon

    Marco T.

    23/06/2012 19.29.49

    Se non state laureandovi in Storia Dell'Arte o Architettura un solo consiglio: EVITATELO!!!!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione