Cypress grove blues

James Sallis

Traduttore: L. Conti
Editore: Giano
Collana: Nerogiano
Anno edizione: 2004
In commercio dal: 27 maggio 2004
Pagine: 298 p., Brossura
  • EAN: 9788874200306
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Turner: veterano del Vietnam, gia agente di polizia, già detenuto, una laurea in psicologia ottenuta dietro le sbarre. Un uomo che, uscito dal carcere, ha deciso di lasciarsi alle spalle tutte le sue passate esistenze per rifugiarsi in una capanna nei boschi che circondano una sperduta cittadina rurale del Tennessee. Un uomo misterioso e sconosciuto, a se stesso e agli altri, oppresso da un fardello inconfessabile che, un pezzo alla volta, deve essere riportato in superficie per poter essere esorcizzato. È la visita dello sceriffo del luogo, in cerca di aiuto nel tentativo di risolvere l'assurdo e rituale omicidio di un vagabondo, a innescare gli eventi della storia, e a indurre Turner a uscire dal suo volontario isolamento.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Libraio Raf

    24/04/2005 12:06:15

    Strepitoso! Finalmente tra tanta paccottiglia spacciata per noir, un vero romanzo di genere, appassionante e coinvolgente come solo i grandi sanno fare. Sallis sa rendere alla perfezione le atmosfere della piatta e immobile pianura americana. E come in tutti i noir che si rispetano la trama passa quasi in secondo piano rispetto all'ambiente e all'evoluzione dei personaggi. Ottime anche la traduzone e la grafica. Un bravo all'editore per la bella scoperta.

  • User Icon

    Antonio

    01/02/2005 11:49:20

    Noiosetto. Sono arrivato a pag 113 per poi saltare all'ultimo capitolo. Non acquisterò altri libri di Sallis.

  • User Icon

    Vittorio Caffè

    20/12/2004 23:07:13

    E' meglio un romanzo dove tutti i conti tornano ma senza vitalità o una storia dove non tutti i cadaveri si spiegano ma un'atmosfera, uno stato d'animo sono resi intensamente, oppure dove la trama galoppa? Io confronto questo giallo a certe cose meno rifinite, come i romanzi di Hammett o di Thompson, e non c'è niente da fare, Sallis cura tutto ma non convince come i grandi artigiani del noir.

Scrivi una recensione