The Definitive Collection

Artisti: Miriam Makeba
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Wrasse
Data di pubblicazione: 28 agosto 2003
  • EAN: 5060001270661

€ 16,90

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Descrizione

Un ideale concentrato dei 40 anni di carriera della leggendaria vocalista con brani selezionati dalla stessa Makeba che propongono indimenticabili hits come "Pata Pata" e "Click Song" che l'hanno resa celebre in tutto il mondo insieme alle sue più belle canzoni che sono state fondamentali per lo sviluppo della musica africana. Quando si iniziò a parlare di lei in Europa e Nord America nessuno al mondo suonava così, e nessuno al mondo si presentava come lei: Miriam Makeba fu la prima a conquistare l'audience occidentale con i magici ritmi africani, incantandola con una voce straordinaria per la tecnica e la sua forza espressiva. Nata in Sud Africa a Johannesburg nel 1932 da madre sangoma (le tradizionali sciamane guaritrici della tribù Xhosa), Miriam Makeba iniziò la sua carriera musicale nel 1950 quando si unì al locale gruppo dei Cuban Brothers per acquistare fama nazionale verso la metà degli anni '50 insieme ai Manhattan Brothers: dopo numerosi concerti in Sud Africa, Congo, Rhodesia venne ingaggiata nel 1957 per il varietà jazz africano "King Kong", ispirato alla sfortunata storia del boxer nero Ezekiel 'King Kong' Dlamani, insieme ai più importanti nomi della scena musicale sudafricana tra cui Hugh Masekela e Jonas Gwangwa. Conseguenza dell'enorme successo del varietà furono due anni di tournèe in Sud Africa a nei paesi vicini e la sua partecipazione al film documentario "Come Back Africa" del regista americano Lionel Rogosin. Nonostante fosse all'apice del successo, in Sud Africa Miriam prendeva pochi spiccioli per ogni registrazione e nessuna royalty o diritto d'autore: approfittando dell'invito alla mostra del cinema di Venezia del 1959 dove veniva presentato il documentario di Rogosin, la vocalista decise di non fare ritorno nel Sud Africa dell'apartheid prendendo una decisione che destò l'interesse dei media internazionali e che le provocò la revoca della cittadinanza sudafricana. Subito dopo il clamore del festival del cinema di Venezia, la Makeba incontrò a Londra Harry Belafonte che si offrì per aiutarla ad ottenere un visto di lavoro per gli Stati Uniti e successivamente, dopo il suo arrivo a New York, a farla partecipare ad un seguitissimo programma televisivo ed a farle ottenere un ingaggio al Village Vanguard, il più prestigioso tra i jazz club di Manhattan. In pochi mesi aveva piazzato le sue hit ai vertici delle classifiche discografiche ed era diventata uno degli alfieri del nascente movimento contro l'aprtheid. Nel '62 era una delle più richieste superstars, invitata a cantare due canzoni alla festa per il famoso compleanno di John Kennedy rallegrato dalla canzoncina di auguri intonata da Marilyn Monroe. Dopo la fine del suo matrimonio con Hugh Masekela, sposata ad un attivista delle Black Panthers, la Makeba perse l'appoggio del pubblico bianco americano continuando a suonare in Europa e nei paesi africani che lentamente si rendevano indipendenti. La partecipazione al Graceland Tour di Paul Simon del 1987 diede nuovo vigore al suo successo internazionale, ulteriormente rafforzato dalla liberazione di Nelson Mandela del 1990 ed al suo tronfale ritorno in Sud Africa, dove vive tuttora alternando i periodi a Johannesburg con lunghe tournèe internazionali. "The Definitive Collection", impreziosito da un dettagliato booklet che fornisce preziose informazioni su ciascuna registrazione, è l'album migliore per passare in rassegna la grande carriera di una donna straordinaria che è stata capace di coniugare grande musica ed impegno politico.

Disco 1
  • 1 Back of the moon
  • 2 Kilimanjaro
  • 3 Quickly in love
  • 4 Pata pata
  • 5 Click song
  • 6 Nomalungelo
  • 7 Live humble
  • 8 Kutheni sithandwa
  • 9 Umbhaqanga
  • 10 Table mountain
  • 11 Orlando
  • 12 Sophiatown is gone
  • 13 Hush
  • 14 Uile ngoan'a batho
  • 15 Laku tshone 'ilanga
  • 16 Tula ndiville
  • 17 Baxabene oxamu
  • 18 Don't break my heart
  • 19 Thulasizwe (I shall be released)
  • 20 African sunset
  • 21 Welela
  • 22 Ha po zamani
  • 23 Congo
  • 24 Saduva