Delitti di gente qualunque - Loriano Macchiavelli - copertina
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Delitti di gente qualunque
4,99 €
;
LIBRO USATO
Dettagli Mostra info
Delitti di gente qualunque Venditore: Tomi di Carta + 5,00 € Spese di spedizione Solo una copia disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Tomi di Carta
4,99 € + 5,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Librightbooks
12,73 € + 5,30 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Tomi di Carta
4,99 € + 5,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Librightbooks
12,73 € + 5,30 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Delitti di gente qualunque - Loriano Macchiavelli - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

La formula del radium, un libro con una annotazione a matita che rimanda a un altro libro che contiene un'altra annotazione: l'elenco di quattro ville storiche di Bologna e del suo territorio. Villa Aldini, Villa delle Rose, Casa Beroaldo e la Rocchetta Mattei. Questo è quello che hanno in mano un fotografo conosciuto come "Duescatti" e un ricercatore universitario di nome Rosas, conosciuto come "il talpone". E con queste tracce Rosas arriva a un episodio storico documentato: un furto di radium commesso dall'esercito tedesco all'ospedale Sant'Orsola nel luglio 1944. Radium sottratto ai malati e destinato alla macchina bellica di Hitler. Solo che, arrivati a questo punto, Duescatti trova una morte orribile a Casa Beroaldo e Sarti Antonio, sergente, si trova di fronte a una scena del delitto enigmatica: come è possibile che la vittima giaccia, come fosse stata schiacciata, sul pavimento e la sua immagine speculare sembri stampata sul soffitto? Per Sarti Antonio i guai sono appena cominciati. L'indagine lo porterà alla Rocchetta Mattei, luogo di indicibile fascino e di mille misteri che affondano nel passato. Chi era veramente il conte Cesare Mattei e perché i suoi segreti - dopo un secolo - ossessionano ancora tante persone? Questo romanzo segna il ritorno di Sarti Antonio che, con la sua solida umanità, con i suoi troppi caffè, le sue storie d'amore malinconiche, i suoi rapporti conflittuali con i superiori, ancora una volta seduce e si conferma uno dei più amati poliziotti della narrativa italiana.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2009
359 p., Rilegato
9788804584445

Valutazioni e recensioni

1,75/5
Recensioni: 2/5
(4)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(3)
carlo
Recensioni: 1/5

Il primo "sarti antonio" veramente illeggibile. Trama inutilmente complessa e continuo comodo ricorso al soprannaturale. Se amate Sarti, non leggetelo. Che anche Macchiavelli sia giunto al punto di voler fare solo cassa?

Leggi di più Leggi di meno
andrea
Recensioni: 1/5

Le storie di Sarti Antonio sono proprio come il caffè la mattina: un rito irrinunciabile per far partire bene una giornata. Ma come Sarti insegna, non tutti i caffè sono uguali: pochi sono davvero buoni, alcuni sanno di plastica, altri ti felpano la lingua con un sapore di bruciato. proprio come questo romanzo: un po' troppo di plastica e dal sapor bruciacchiato. Ma al grande Loriano gliela perdono, poiché di Sarti Antonio, ancora oggi ne sento il bisogno.

Leggi di più Leggi di meno
alessandro
Recensioni: 4/5

Bentornato Sarti Antonio,anche se in una veste diversa e con una indagine che lo porta a spaziare tra antichi manoscritti,fatti accaduti nella parte finale della secanda guerra mondiale,un omicidio apparentemente inspiegabile, una realtà ,quella di Riola, tutta particolare e il mistero e l'irrazionalita' della rocchetta Mattei sullo sfondo a completare il tutto.Il nostro sergente,forse per l'influenza di Rosas ha acquisito un linguaggio culturalmente piu' elevato anche se ci sono mancate tranne all'inizio del racconto le sue liti furibonde con Felice Cantoni.Pregio di questa ultima opera è il tentativo di Macchiavelli di intracciare piu' situazioni che richiedono risposte.Di queste alcune resteranno insolute,ma chi lo ha detto che si possano avere tutte le risposte in ogni indagine? Sarebbe bella, visto il clima che si è creato tra i personaggi un'indagine condotta contemporaneamente con spirito di collaborazione da Sarti,Rosas e Poli Ugo a Bologna. Per chiudere una speranza quella di veder finalmente ristampati i libri SARTI ANTONIO E L'AMICO AMERICANO e COSCIENZA SPORCA.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

1,75/5
Recensioni: 2/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(3)

Conosci l'autore

Loriano Macchiavelli

1934, Vergato (Bologna)

Ha frequentato l'ambiente teatrale come organizzatore, come attore e, infine, come autore; alcune sue opere teatrali sono state rappresentate da varie compagnie italiane. Dal 1974 si è dedicato al genere poliziesco e ha pubblicato numerosi romanzi divenendo uno degli autori italiani più conosciuti e letti.  Da un suo romanzo (Passato, presente e chissà) è stato tratto lo sceneggiato televisivo per Rai Due Sarti Antonio brigadiere andato in onda nell'aprile del 1978. In seguito ha curato il soggetto e la sceneggiatura del film per la TV L'archivista, andato in onda su Rai Uno nel settembre del 1988. Il film porta sul piccolo schermo uno dei suoi personaggi letterari più riusciti: Poli Ugo, interpretato per la TV da Flavio Bucci. Il film presenta una Bologna...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore