Della vanità - Michel de Montaigne - copertina

Della vanità

Michel de Montaigne

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Filema
Collana: Chaosmica
Anno edizione: 2006
Pagine: 131 p.
  • EAN: 9788886358910

€ 8,00

Venduto e spedito da CPC SRL

+ 2,90 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 6,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Con il tono di chi stia conversando con un amico intimo, Montaigne organizza il suo ragionamento aiutandosi con mille esempi presi dalla vita contemporanea e dal mondo degli antichi. Affrontando infatti un tema così serio come il monito biblico che ogni cosa umana è vana e destinata a scomparire, egli rovescia le opinioni più diffuse trasformando la vanità in uno dei pregi principali della vita umana. Riconoscere la vanità di tutte le cose significa accettarne la loro natura provvisoria, non definitiva, non assoluta, così come anche l'"io", la propria soggettività, in quanto transitoria, è soggetta al mutamento. Montaigne tratteggia il primo ritratto dell'uomo moderno, quello che non si affida più alle certezze: «Di vanità e stupidaggini siamo tutti impregnati, ma quelli che se ne accorgono ne sono un po' più esenti, ma non ne sono certo».
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Michel de Montaigne Cover

    Nato da una famiglia di mercanti di Bordeaux riconosciuta nobile due generazioni prima, è più conosciuto semplicemente come Montaigne. Il suo bisnonno (Ramon Eyquem) acquistò nel 1477 un castello a Saint-Michel-de-Montaigne, nella regione del Périgord, e così acquisì il titolo di "Seigneur de Montaigne", poi trasmesso a figli e nipoti.Tra questi, Pierre Eyquem fu il primo a installarsi stabilmente nel castello, che fece ristrutturare e fortificare. Aveva combattuto in Italia, sposando nel 1528 Antoinette de Louppes, figlia di un mercante di Tolosa d'origine ebrea (marrana). Pierre Eyquem ricevette il titolo nobiliare nel 1511 e venne eletto sindaco della stessa Bordeaux nel 1554.Michel fu il primo figlio della... Approfondisci
Note legali