Editore: PubGold
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 133,24 KB
  • EAN: 9788894839807
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 1,49

Venduto e spedito da IBS

1 punti Premium

Scaricabile subito

Aggiungi al carrello Regala

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Descrizione
Tutti conoscono il "Die Party", la festa più apprezzata dell'anno. Molti si stanno organizzando per andarci, ma a Lyla non interessa trascorrere la vigilia di Natale in un posto in cui ci sarà tutta la scuola. Con un nome così non le sembra nulla di originale e ha già i suoi problemi con Alex, alias Mister Arroganza, colui che sarebbe in grado di spezzarle il cuore in pochi attimi. Ma Jan, il suo migliore amico, sa essere molto persuasivo e Lyla si ritrova suo malgrado a varcare la soglia del locale. Quella che si preannunciava come una normale festa tra ragazzi, diventerà a poco a poco il party più pericoloso dell'anno. Un segreto si annida tra quelle pareti, ma le carte non sono ancora state svelate... E tu, aprirai quella porta?

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ale

    21/11/2018 23:05:05

    Lo stile è semplice, lineare, curato, dà vita a un testo scorrevole che si legge in poche ore. Anche la scelta di avere un solo narratore, ossia la protagonista, permette di scivolare meglio dentro la storia, filtrando gli eventi dal suo punto di vista, una scelta pratica e, a mio parere, adatta per un racconto. I personaggi sono interessanti. Lyla, la protagonista, nonché voce narrante, si dibatte tra l'aiutare il suo migliore amico Jan, che ha una cotta per una femme fatale di nome Patricia, e i suoi sentimenti di amore/odio per Alex, "il ragazzo più arrogante, borioso e sexy dell'intero pianeta". Ho apprezzato l'atmosfera familiare e casalinga che lega questi personaggi, il loro vederli interagire nel mondo normale, e anche la figura di Lyla. Non per maschilismo, ma spesso i personaggi femminili creati da scrittrici (donne) sono super fighe cazzutissime che, senza un briciolo di qualità, sconfiggono negromanti leggendari o signori oscuri semplicemente perché sono le protagoniste. Lyla, invece, è una ragazza normale, che cerca di ritagliarsi un proprio spazio nel mondo, senza voler fare la primadonna ma, al tempo stesso, senza voler fare da zerbino a nessuno, forte e fiera del suo carattere e di ciò che è. Anche se magari un po' confusa sui suoi sentimenti, ma glielo concediamo, è una ragazza, in fondo. Infine, graditissimo il fatto che non sia l'ennesima principessa da salvare, anzi...

Scrivi una recensione