Il dimenticatoio. Dizionario delle parole perdute - copertina
Salvato in 112 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Il dimenticatoio. Dizionario delle parole perdute
16,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Il dimenticatoio. Dizionario delle parole perdute Venditore: Libreria Max 88 + 3,90 € Spese di spedizione Solo una copia disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Max 88
16,00 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
15,20 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Max 88
16,00 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
15,20 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Il dimenticatoio. Dizionario delle parole perdute - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Cos'è il dimenticatoio? È il posto in cui finiscono le parole che non usiamo più o che abbiamo dimenticato. Ne abbiamo "tirate fuori" quasi 2000: di basso uso, letterarie, con qualche incursione nelle obsolete. Perché? Perché conoscere più parole ci permette di comunicare in modo più vario, preciso, incisivo, accattivante. E di capire un maggior numero di testi e di discorsi. Di ogni parola spieghiamo il significato (letterale o figurato), diamo qualche esempio d'uso e una serie di sinonimi; qua e là, poi, tante notizie, approfondimenti, curiosità sull'origine delle parole, stralci di romanzi, poesie in cui queste appaiono e molto ancora.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2016
7 dicembre 2016
216 p., ill. , Brossura
9788876675751

Valutazioni e recensioni

4,67/5
Recensioni: 5/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Laura
Recensioni: 5/5

A volte ci mancano le parole altre volte invece scopri che esistono ma che si sono perse nella nebbia del tempo che passa. Questo libro è un'appassionante florilegio di parole desuete. Lo consiglio anche a chi deve cimentarsi in concorsi pubblici che prevedono quiz di conoscenza verbale perché a volte il passato ti aiuta costruire un futuro migliore!

Leggi di più Leggi di meno
Marco
Recensioni: 5/5

Molte persone non conoscono tutti i significati delle parole che usiamo tutti i giorni. Un vocabolario come questo diviene uno strumento prezioso per aumentare la consapevolezza di ciò che viviamo. Il libro può essere utilizzato anche come glossario. Io, ad esempio, l’ho provato a sfogliare ai miei amici e molti di loro non conoscevano parole che vi erano contenute.

Leggi di più Leggi di meno
alida airaghi
Recensioni: 4/5

Ci siamo ridotti a parlare una lingua impoverita, spersonalizzata, modulata sui termini veicolati dai media: neologismi spesso orripilanti, echeggiati dallo slang anglo-americano; terminologie generiche, approssimazioni verbali, banalità colloquiali, abbreviazioni immotivate. Per ovviare al nostro conformismo linguistico, oltreché per offrire ai lettori (incuriosendoli, provocandoli) un campionario di vocaboli desueti, poco comuni, l’editore fiorentino Cesati ha pubblicato un “dizionario delle parole perdute”: Il dimenticatoio, composto dalle sue redattrici, “un gruppo dii persone che lavora ogni giorno su testi specialistici legati alla letteratura e alla linguistica”. A cui deve andare la nostra gratitudine, perché sfogliare questo volume ci arricchisce, divertendoci e istruendoci: meriti non da poco, in questi tempi in cui non solo le idee, ma anche le parole si stanno pericolosamente omogeneizzando. I termini selezionati appartengono alla poesia e alla narrativa, all’uso quotidiano del nostro presente e del passato più o meno lontano, al parlato “basso” e popolare, al linguaggio scientifico e giornalistico: ma hanno tutti la peculiarità di essere stati dimenticati in qualche cassetto della memoria collettiva, incellofanati sotto naftalina. Di ognuna delle 2000 parole proposte viene spiegato il significato, letterale o figurato, si offrono esempi d’uso e una serie di sinonimi, qualche curiosità, riferimenti letterari. E se le persone di media cultura possono vantarsi di riconoscere vocaboli preziosi ma non abusati quali abbacinare, limine, facondia, si può scommettere che nemmeno i più appassionati linguisti e consultatori di dizionari sappiano definire con certezza il significato di accismare, calamistro, gorgiato, nembrodico, razzese, e via discorrendo. Un libro simpatico, accattivante anche graficamente, a cui attingere quotidianamente per arricchire il nostro lessico, ma soprattutto per salvare il patrimonio culturale più prezioso che abbiamo: le parole.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,67/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore