Categorie

Eusebio di Cesarea

Curatore: P. Carrara
Anno edizione: 2000
Pagine: 874 p. , Rilegato
  • EAN: 9788831519335

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Dario Rivarossa

    05/09/2002 09.46.49

    Eusebio affascina, nel bene e nel male, perché si trova esattamente sullo spartiacque tra la luminosa epoca dei Padri e l'inizio della decadenza (la politicizzazione del cristianesimo dopo Costantino). Così, se da un lato pesano la sua mentalità imperialista e il suo atteggiamento antisemita, dall'altro il suo spirito brilla quando va a scandagliare la Bibbia, con suggestioni estremamente moderne. Per esempio, l'identificazione della religione originaria, comune a tutti i popoli, con quella di Abramo, o le pagine sull'abisso del mistero della croce, o la sua teologia "estetica", o il capitolo dedicato al tema che Gesù non era un impostore. Perfino quelli che sembrebbero dei limiti teologici, in realtà rappresentano un pensiero ancora dinamico, in ebollizione, diverso da quello magari più "esatto", ma anche più standardizzato, che si imporrà dopo il concilio di Nicea (contro cui Eusebio era infatti polemico). Un po' banale l'Introduzione, che non rende giustizia alla complessità del pensiero di Eusebio. Bellissima invece la traduzione.

Scrivi una recensione