Dio e la scienza. Verso il metarealismo

Jean Guitton,Igor Bogdanov,Grichka Bogdanov

Editore: Bompiani
Collana: Tascabili. Saggi
Edizione: 6
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
In commercio dal: 9 gennaio 2002
Pagine: 136 p.
  • EAN: 9788845250248
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
La fisica contemporanea ha sconvolto il senso comune ben più di quanto abbia fatto la constatazione che la Terra è rotonda invece che piatta; ma proprio la sua particolarità, la sua estrema specializzazione, rimanderebbero, secondo Guitton, "a quell'essere trascendente che le religioni chiamano Dio". Il dialogo di Guitton con Igor e Grichka Bogdanov si delinea così come una sorta di "filosofia ad alta voce", non molto diversa da quella che si praticava nelle piazze dell'antica Grecia o nei chiostri del Medioevo; solo che ora è centrata su una costellazione di idee tratte dalla relatività generale, dalla meccanica quantistica, dallo studio del "caos deterministico".

€ 5,95

€ 7,00

Risparmi € 1,05 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giulio Rutigliano

    26/02/2011 18:35:51

    Ho letto questo libro con grande attenzione e con immenso piacere. Si tratta di un "dialogo" a tre voci tra un filosofo cristiano, un fisico teorico ed un astrofisico che mettono insieme le loro conoscenze per derivare la cosa "ultima" che può esistere nel mondo. La loro scoperta profonda e, secondo la mia opinione, più veritiera si conclude con l'essenza del creato che non può essere nient'altro che energia ed informazione. Dio che cosa c'entra in questo? Non risponderei alla maniera ultradeterministica di Laplace quando disse a Napeoleone che gli chiedeva quale ruolo avesse Dio nella creazione del suo mondo di non aver preso in considerazione tale ipotesi. A me verrebbe da rispondere che forse Dio o quello che può essere il Creatore è negli elementi di ultima derivazione che conclude il dialogo: energia e informazione.

Scrivi una recensione