Collana: Univ. Teramo
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 3 marzo 2009
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: 324 p.
  • EAN: 9788849517408
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Anche l'ordinamento italiano, come quello francese, ha dato cittadinanza al c.d. "diritto all'oblio", ovvero al diritto a far dimenticare fatti passati della propria esistenza. Sviluppatosi in via giurisprudenziale come particolare profilo del diritto alla riservatezza, questo diritto nel corso degli anni si è reso autonomo e ha assunto caratteristiche del tutto peculiari, grazie anche alla normativa contenuta nel Codice della privacy. Ma il progresso tecnologico e il clima innescato dagli attacchi terroristici dell' 11 settembre 2001 portano a chiedersi se possa ancora riservarsi all'individuo un "retrobottega" in cui celare gli aspetti più intimi della propria esistenza. La risposta non può prescindere dal nesso fra il diritto alla privacy, sia attuale che storica, e la dignità dell'uomo, che a sua volta è un pilastro di tutti gli ordinamenti giuridici, principio morale e regola della convivenza civile nelle moderne democrazie.

€ 33,00

Venduto e spedito da IBS

33 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile