Categorie

Curatore: A. Angelini
Editore: Olschki
Anno edizione: 1986
Pagine: 148 p. , ill.
  • EAN: 9788822234247

scheda di Di Giampaolo, M., L'Indice 1987, n. 9

Il volume, e la relativa mostra allestita presso il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe della Galleria degli Uffizi, viene pubblicato in occasione del sesto centenario della nascita di Donatello con una selezione di disegni di maestri operanti a Firenze, influenzati dalla personalità del grande scultore: da Filippo Lippi al Pesellino, da Benozzo Gozzoli a Maso Finiguerra, fogli scelti nella cospicua raccolta degli Uffizi e scrupolosamente commentati nelle schede del catalogo. Una novità è rappresentata dal gruppo dei disegni già da Longhi assegnati a Giovanni di Piamonte, e recentemente restituiti con buone argomentazioni al pittore bolognese Tommaso Garelli, documentato dal 1450 agli inizi del Cinquecento. Fra i pezzi di maggior spicco lo "Studio per un tabernacolo" (Inv. 6347F) con l'attribuzione, tuttora convincente, alla fase giovanile di Giovanni Bellini suggerita da Robeno Longhi; e ancora il corpus dei disegni di Benozzo Gozzoli, oltre a quelli di Maso Finiguerra che l'Angelini riconsidera alla luce della recente letteratura. E per finire un tardo omaggio a Donatello dovuto a un maestro prossimo al fare di Filippino Lippi. La mostra vuole essere un ricordò alla memoria di Giulia Brunetti, fra le più sottili conoscitrici della scultura fiorentina del Rinascimento.