Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La distruzione di Kreshev - Isaac Bashevis Singer - copertina

La distruzione di Kreshev

Isaac Bashevis Singer

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Bruno Oddera
Editore: Guanda
Anno edizione: 1992
In commercio dal: 15 giugno 1992
Pagine: 96 p.
  • EAN: 9788877465856
Salvato in 15 liste dei desideri

€ 7,85

€ 8,26
(-5%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

La distruzione di Kreshev

Isaac Bashevis Singer

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La distruzione di Kreshev

Isaac Bashevis Singer

€ 8,26

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La distruzione di Kreshev

Isaac Bashevis Singer

€ 8,26

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 7,85 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,5
di 5
Totale 2
5
1
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Koinedialektos

    16/05/2020 21:07:23

    La Distruzione di Kreshev è una piccola opera corale ambientata in uno shtetl della Galizia, dove con la consueta sapienza yiddish è narrata la salita e la caduta di una famiglia, o meglio della virtuosa figlia del rabbino, che vive un’esistenza altrimenti preclusa alle donne. L’istruzione, lo studio dei classici, l’indipendenza, sono singolari e insoliti per un personaggio femminile dell’immaginario ebraico dell’Europa orientale. La bellezza della novella è nella descrizione dei dettagli delle emozioni e delle abitudini ormai perdute di una società che soltanto l’olocausto ha potuto cancellare. La vita nel villaggio, l’epopea mercantile e rurale, la tradizione secolare sono sublimate nella protagonista. Fatto epocale, le viene concesso di scegliersi lo sposo. La scelta, a lungo ponderata, decide ovviamente il seguito del racconto. Questa opera minore di Isaac Bashevis Singer, che volendo possiamo considerare parzialmente romanzo di formazione, dà luogo a una pletora di emozioni nel lettore, immerso in un giardino pieno di fiori che sono gli stessi abitanti del villaggio. L’analisi del flusso di coscienza, il senso di gerarchia e di obbedienza, prevalgono ma non riescono a condizionare l’insolito sviluppo del racconto. I personaggi, con le loro saggezze e debolezze, rimangono impressi nel lettore che viene trascinato nel villaggio come un viandante che decide di soggiornarvi per un po’, giusto il tempo di finire la lettura. Certamente non possiamo elevare l’opera al rango della Famiglia Mushkat, ma ne contiene i prodromi e i colori, con le proporzioni di uno shtetl con strade sterrate rispetto a una capitale qual era la Varsavia preda dell’Impero Russo e Germanico. Impossibile non amare i ricami delle relazioni tra i personaggi, dei riti, delle facezie. Una novella che vola via come la commedia umana e di cui la sete di conoscenza del lettore rimane esaudita. Una lettura imprescindibile per chi ama la scrittura di Isaac Bashevis Singer, e che non tradisce le attese.

  • User Icon

    FTLeo

    14/05/2020 13:47:53

    "La distruzione di Kreshev" è un racconto breve pubblicato nel 1961 dallo scrittore e traduttore ebreo-polacco di lingua yddish, naturalizzato statunitense, Isaac Bashevis Singer [1902-1991]. La trama, in sintesi, è la seguente. Il mondo angusto e pacifico di un piccolissimo villaggio polacco viene scosso dall'insinuarsi del diavolo: lussuria, falsità, adulterio, sacrilegio prendono il posto della fede, conducendo la devota comunità alla rovina. È lo stesso Satana a raccontare in prima persona la storia della distruzione di questa piccola frazione polacca, facendo riferimento al suo insinuarsi e al come sia riuscito a trasportare gli abitanti del villaggio di Kreshev alla rovina: in particolare, la ricca famiglia ebrea di Reb Bunim, la quale precipiterà nell'abisso dell'abiezione, della perdizione e del castigo. Il peccato commesso? L'adulterio. Ma chi è il vero peccatore? Il marito stesso Reb Bunim, sua moglie Shifrah Tammar, l'amante di lei Mendel o il suocero di lui? Per la comunità ebraica non vi sono dubbi. Anche i protagonisti della vicenda accettano la indiscutibile sentenza dei sacerdoti. D'altronde, la legge ebraica non si discute. Su questo classico tema, l'autore cercherà di aprire alcuni spunti di riflessione nel prosieguo della vicenda. Che dire?... La novella merita, una sorta di parabola yddish sul peccato, il libero arbitrio e l'eterna lotta tra il bene e il male, con molti respiri di ispirazione anche biblica, con un retrogusto amaro e malinconico che solo uno scrittore come Singer, con segno peculiare degli scrittori ebrei, avrebbe potuto scrivere. Il racconto, diciamo così, "religioso", può piacere come può non piacere, potendo suggerire ad alcuni il messaggio che l'opera del male possa corrompere anche gli uomini più puri, ad altri il messaggio che la religione manipoli le menti, facendo credere di essere nel giusto, mentre invece fa vivere nella completa cecità. In ogni caso, però, credo che sia una lettura che valga sicuramente la pena di fare!

  • Isaac Bashevis Singer Cover

    (Radzymin, Polonia, 1904 - Miami, Florida, 1991) scrittore ebreo-polacco di lingua jiddish. Di ascendenza rabbinica, trascorse l’infanzia nel quartiere popolare di Varsavia dove il padre aveva il suo «Beth Din» (tribunale religioso ebraico): l’esperienza di questo ambiente osservante e avventuroso, domestico e insieme sacrale (rievocato nel libro di ricordi Alla corte di mio padre, 1966), così come gli studi nel seminario rabbinico di Varsavia, furono determinanti per la sua personalità di scrittore, rivelatasi dopo che, nel 1935, si trasferì a New York. Il suo primo romanzo, Satana a Goray (1935), ritrae la tentazione messianica, ossia il sogno mistico-erotico e perverso di cooperare all’infrazione della legge, per accelerare il trionfo del... Approfondisci
Note legali
Chiudi