Categorie

Dante Virgili

Editore: Il Saggiatore
Collana: La cultura
Anno edizione: 2016
Pagine: 318 p. , Brossura
  • EAN: 9788842822219

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Manuel

    06/04/2016 22.47.53

    Non è facile valutare obiettivamente questo romanzo, se per romanzo intendiamo un insieme di fattori narrativi, estetici e strutturali che formano una sinfonia letteraria compiuta. Codesto Dante Virgili si pone in aperta discontinuità ma forse senza neanche rendersene conto. Non è un genio né un grande narratore, né - tantomeno - un grande scrittore, né - tantissimomeno - una grande persona, ma sorattutto un represso (molto più sessuale che politico) che possiede il minimo sindacale di capacità di scrittura per mettere su pagina il suo odio per l'universo tutto. Non va oltre l'asciuttezza sincopata, prettamente cronistica, ma merita d'esser conosciuto e letto essenzialmente per due motivi: il primo, l'assoluta sua sincerità con cui espone ogni suo più viscido e viscerale impulso, veramente sputatoci in faccia come ennesima dimostrazione di disprezzo anche verso chi legge. Secondo, è tutto così cupo e degradante, sia pure in modo nichilistico, da riuscire a essere anche divertente e intrattenere sulla pagina (e aggiungo che alcune parti sono davvero angosciose) a patto che di questo pover uomo ci importi di qualcosa, perché sennò... diventa dura. Per concludere, un'opera che merita la riscoperta anche se resterà sempre di nicchia, al di là delle intenzioni ambiziose dell'autore

Scrivi una recensione