Dizionario delle superstizioni. Come difendersi da malocchio, iettatura, contagio e sventura. Segni di buon auspicio, scongiuri e gesti portafortuna

Alfonso Burgio

Editore: Hermes Edizioni
Collana: Manuali Hermes
Anno edizione: 1993
In commercio dal: 1 febbraio 1993
Pagine: 288 p.
  • EAN: 9788879380126
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 13,17

€ 15,49

Risparmi € 2,32 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

"Non è vero, ma ci credo!"; è quanto sembra ripetere - con un noto personaggio - l'uomo di oggi, il cittadino della grande metropoli, il creatore delle macchine, nei confronti delle superstizioni. E a chi non è capitato di fare, magari automaticamente, un gesto scaramantico al verificarsi di circostanze ritenute negative o di venti di cattivo augurio. Talmente connaturata all'essere umano è questa convinzione, questo abito mentale che crede che alcune cose portino bene mentre altre - al contrario - possano "portare male", che la nostra esistenza è piena di gesti, oggetti, formule e parole "magiche", amuleti e talismani, che hanno lo scopo di attrarre il bene e respingere il male, in particolare disgrazie e sventure, malattie, malocchio e fatture. Questo libro raccoglie veramente tutto quanto esiste su questo argomento, e lo fa in modo simpatico e spiritoso, interpretando e commentando le numerose superstizioni esaminate, dal gobbo portafortuna al ferro di cavallo, dal corno all'uso scaramantico del sale, dal gatto nero allo specchio rotto e così di seguito, elencando centinaia di superstizioni, anche le meno conosciute e quelle locali o regionali. Di ciascuna di esse l'Autore espone l'origine, le circostanze e il motivo che hanno dato luogo alla loro esistenza, il significato e, quando possibile, il rituale idoneo ad annullarne gli effetti negativi. Il volume è una vera e propria "miniera" sull'argomento: certamente l'opera più ricca e documentata esistente in materia.