Categorie

Joyce Carol Oates

Traduttore: G. Costigliola
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2013
Pagine: 427 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804624417
Usato su Libraccio.it € 10,80

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Claudio

    23/01/2016 09.14.43

    Sebbene l'autrice sia in possesso di un bagaglio lessico-letterale di primissimo piano, la trama risulta essere distorta e slegata, in cui il lettore fatica non poco a seguirne gli avvicendamenti. Difficile seguirne gli sviluppi e comprendere se siano episodi reali o sognati. Il romanzo trova una conforme connotazione solo nelle ultime conclusive 50 pagine, quando la protagonista torna a far visita al padre adottivo, sebbene il finale risulti inespressivo lasciando il lettore smarrito. Non mi è piaciuto.

  • User Icon

    Giuseppe Russo

    13/12/2013 15.52.32

    L'ho letto in originale. Rispetto ad altre trame della Oates costruite intorno a figure femminili complesse ed iperstrutturate, il profilo psicologico della protagonista di questa storia risulta un po' meno riuscito. Ciò nonostante, l'autrice ha saputo attivare con notevole efficacia un tema che è un tòpos letterario: l'impossibilità di sfuggire al proprio passato, perfino (e, anzi, soprattutto) quando chi ci prova è riuscito a raggiungere lo status sociale più elevato che potesse sperare di raggiungere. La mitologia dei nativi americani è piena di corvi dai poteri molto ambigui, dunque non soprende che il corvo - da E.A. Poe ad oggi - continui ad avere un ruolo cruciale nello smascheramento della soggettività.

  • User Icon

    CHIARA

    02/07/2013 17.30.26

    Un libro strano, onirico, dove realtà, sogno, incubo, ricordo, desideri, tragicità si fondono in un caos non meglio definito e definibile: un caos. Sarà una metafora? Io non l'ho colta. Sarà un paradosso? Certo

  • User Icon

    elena

    02/07/2013 16.54.18

    che storia assurda... salta di palo in frasca, si dilunga in descrizioni e riflessioni che fanno solo perdere tempo; la storia non sta in piedi, non ha capo nè coda, il finale scialbo è degno di un libro inconsistente. Peccato perdere ore a leggerlo.

  • User Icon

    Silvia

    18/03/2013 10.24.58

    L'ho trovato un buon romanzo, scorrevole, con un inizio molto coinvolgente, mi sono piaciute la protagonista e l'ambientazione. Forse avrei voluto un maggiore approfondimento emotivo, soprattutto nel finale che invece scorre via privo di quelle emozioni che mi sarei aspettata. Da leggere sicuramente.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione