Categorie

Alberto Moravia

Editore: Bompiani
Collana: Tascabili
Edizione: 3
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: XXIII-167 p. , Brossura
  • EAN: 9788845201226

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ale bedica

    21/07/2008 11.42.11

    Incipit ed explicit,attacco e conclusione:tormento per tutti gli scrittori.Chi,di noi lettori,si è lasciato convincere all'acquisto di un libro dalle parole dell'imbonitore d'ufficio che si trovano sulla terza o quarta della sovracopertina?Spero nessuno.Tutti andiamo alla prima pagina,anche alla seconda,per capire se il narratore abbia trovato un soggetto chiaro,vincente nel suo arco tanto da raggiungere senza difficoltà il finale,l'explicit.Invece questa volta è stata proprio la postfazione di Enzo Siciliano (imbonitore di eccellenza)ad avvincermi.Ho prestato poca attenzione a queste parole "La donna leopardo appartiene al Moravia migliore" ,ma sono stato convinto da queste "pagine con le quali non poteva dar meglio il suo addio alla vita fisica".Ecco l'explicit,la conclusione,non di un romanzo ma di una vita. Vivo in questi giorni una libera interprtetazione del Libro tibetano dei morti.Mio padre temo si trovi ad affrontare il passo ultimo e cruciale della sua esistenza terrena;io utilizzo i mezzi che preferisco,i libri,per rimuovere l'idea della morte,essendo incapace di credere che essa si proietti nella dimensione rasserenante della vita oltre la vita.Faccio allora incetta di tutto ciò che per cronologia o affinità mi riconduca e parli di lui.Moravia è stato un attento conoscitore dell'eterno femminino;la descrizione della Donna nei suoi romanzi è limpida,le sue parole scandite ed esaurienti,come quelle di papà,l'explicit luminoso e risolutore. Invece ne La donna leopardo,la conclusione è diversa:al posto della solita rassicurante luce che chiarisce ogni dubbio,qui la morte sigilla tutta la narrazione nel mistero metafisico.Moravia ha avuto il tempo di scrivere "fine" sull'ultimo foglio del suo ultimo manoscritto:spero ci riesca anche papà.

Scrivi una recensione