Categorie

Angela Giallongo

Editore: Dedalo
Anno edizione: 2012
Pagine: 295 p. , ill. , Rilegato

18° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Religione e spiritualità - Altre religioni non cristiane - Religioni e mitologie antiche

  • EAN: 9788822005755

Indice

Introduzione - Medusa e le «cose che non accaddero mai ma che esistono da sempre» - 1. Che cosa insegna il mito? - Fra Gorgoni e gorgoneia - Venerabili mostri - Almeno dieci racconti greco-romani su Medusa… - Due passi con lo spauracchio, ovvero l’esatto contrario di una passeggiata - Metamorfosi - «Il mio nome è rosso» - L’antico sugo - A proposito di un aneddoto su un pannolino di Ipazia di Alessandria - «Due occhi ti feriscono, tre ti guariscono» - Nostre Signore dei serpenti - Fra le dee viventi... - ...e le dee del terrore - Medusa docet - Nel pozzo della scienza - Nel mondo di Telemaco. Una digressione sui ricordi universitari - Sul palco dell’infamia: american nightmare - A wonder Gorgon - 2. Che brutta faccia - Specchi della storia - Da repulsiva a impotente - Chi è l’Altro? - Stereotipi - Hybrida - Iconografie di «pensieri luttuosi» - La paura - Perché le donne mostro hanno successo nei film? - 3. Nel regime notturno dell’immaginario medievale - Il caos della notte - «Una diavoleria simile a…» - «Vegna Medusa: sì ’l farem di smalto» - Il serpente, personificazione dell’alterità - Donne e serpenti - «Non sai di essere Eva?» - Immonda - La Pulzella velenosa - Istruzioni visive - Insegnamenti a corte - L’atelier femminile - Ildegarda di Bingen - Trotula de Ruggiero - Christine de Pizan - «Una meravigliosa bellezza» - 4. L’attualità del passato - Infinite varietà - Cacciatori di teste - Arti gelide e serpentine - Bagliori mestruali - Conclusione