Categorie

Elizabeth Miles

Traduttore: C. Lionetti
Editore: Nord
Collana: Narrativa Nord
Anno edizione: 2012
Pagine: 366 p. , Rilegato
  • EAN: 9788842919087

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    *anna* :)

    02/10/2013 16.15.42

    Questo libro mi è piaciuto molto per la sua trama avvincente e interessante e lo consiglierei a tutti gli amanti del genere urban fantasy. È scritto in uno stile semplice e scorrevole. Aspetto il secondo volume! :)

  • User Icon

    ALE

    24/05/2013 21.04.26

    Bellissimo,originalissimo,da leggere tutto d'un fiato,straconsigliatissimo!!!

  • User Icon

    Carlo

    27/08/2012 11.56.37

    Molto bello spero in un sequel

  • User Icon

    LadyAileen

    17/05/2012 23.45.07

    Dopo angeli, vampiri, demoni, licantropi, mutaforma, zombie, fate, fantasmi e sirene ecco che arrivano le Furie (tre perfide creature con lo scopo di perseguitare coloro che fanno del male, non tenendo conto delle circostanze). Se il titolo fosse stato FURIA e la trama più criptica forse la suspense sarebbe stata maggiore, questo perché per gran parte del romanzo non si fa alcun riferimento a queste creature mitologiche (ben poco viene svelato dei loro poteri e origini). Questo libro è una sorta d'introduzione e il finale finisce proprio sul più bello, pertanto non resta che attendere il prossimo volume per scoprire come andrà a finire (sicuramente invoglia a continuare). I personaggi principali sono Emily una ragazza che si è macchiata della colpa di essersi innamorata del fidanzato della sua migliore amica e Chase un ragazzo popolare ma povero che non esita a comportarsi male (confesso che la sua storia è quella più triste). I punti di vista si alternano fra i due ragazzi senza però creare troppi problemi al lettore. Una caratterizzazione dei personaggi interessante, uno stile scorrevole, trama intrigante con la giusta dose di colpi di scena, atmosfere inquientati, originale la scelta di mescolare la mitologia con il mondo moderno e una bellissima copertina ma ad essere sincera mi aspettavo qualcosa di diverso. Non ho apprezzato la libertà di cui godono gli adolescenti di questa storia: bevono alcol (non solo birra) e i genitori sono spesso e volentieri assenti. Si comportano praticamente da adulti e dubito che guarda caso tutti i personaggi siano sprovvisti di genitori un po' più interessati a quello che fanno. Una lettura che tratta anche temi seri come il suicidio, "l'importanza" della popolarità, la consapevolezza che come ci si comporta, un giorno così si verrà ripagati. Vedremo cosa riserverà il prossimo.

  • User Icon

    Stefania

    30/04/2012 20.33.01

    Un romanzo che mi ha stupita, incantata, rapita per la sua originalità e la mancanza di freni e limiti alle azioni dei personaggi. Non aspettatevi il solito romanzo fantasy young adult. Elizabeth Miles ha saputo lasciare i classici canoni e stupirmi pagina dopo pagina. All'autrice piace giocare con i suoi personaggi e piace lasciare i suoi lettori a bocca aperta. Il lato fantasy di questo romanzo è stato ottenuto inserendo nella narrazione dei personaggi mitologici: le Furie. Note anche nella mitologia classica come Erinni, sono le personificazioni femminili della vendetta. L'autrice ha adattato questa antica concezione al presente, trasformando le tre sorelle demoniache in tre fantasmi con la capacità di apparire agli umani sotto forma di tre splendide ragazze: Ali, Meg e Ty. Il loro compito non sarà più solo quello di vendicare delitti, ma in qualità di paladine della giustizia, di punire anche con il sangue, gli errori di giovani ragazzi. È inverno, siamo nel Vedrei più questo romanzo come un prequel. Ancora dopo le prime cinquanta pagine, nonostante la nostra attenzione venga focalizzata sue due personaggi in particolare (Emily e Chase) mi è stato difficile capire dove volesse condurmi l'autrice con la narrazione. È solo alla fine, nelle ultime pagine, che uno dei protagonisti si rapporta con le Furie finalmente consapevole della loro vera natura. Da lettori o spettatori esterni noi l'abbiamo sicuramente capito molto prima, ma la loro comparsa ufficiale in veste di sicari avviene solo sul finale. Un finale aperto, che lascia intuire un seguito ancora una volta non scontato. Per questo son sicura che leggerò anche il prossimo capitolo. Ho apprezzato molto lo stile di questo romanzo e lo consiglio sicuramente a tutti.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione