The Doors

Artisti: Doors
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Elektra
Data di pubblicazione: 23 marzo 2007
  • EAN: 0081227999834
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,80

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Disco 1
  • 1 Break On Through [To The Other Side]
  • 2 Soul Kitchen
  • 3 The Crystal Ship
  • 4 Twentieth Century Fox
  • 5 Alabama Song [Whisky Bar]
  • 6 Light My Fire
  • 7 Back Door Man
  • 8 I Looked At You
  • 9 End Of The Night
  • 10 Take It As It Comes
  • 11 The End
  • 12 Moonlight Drive
  • 13 Moonlight Drive
  • 14 Indian Summer

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Armando

    31/05/2014 23:00:09

    In assoluto l'album di debutto più straordinario e sbalorditivo di tutti i tempi, registrato in appena sei giorni sul finire del mese di agosto del 1966. L'album è un capolavoro assoluto di Jim e soci. Ha venduto 5 milioni di copie nei soli USA e quasi 20 milioni in tutto il mondo piazzandosi alla posizione numero 2 in America e Light My Fire al numero 1 in quella dei singoli. Nel 2007 l'album si è posizionato al numero 1 nella classifica degli albums essenziali del 1967 mentre nel 2003 e 2011 si è posizionato al numero 42 nella classifica dei 500 migliori albums di tutti i tempi e Light My Fire alla posizione 35 in quella delle 500 canzoni migliori di tutti i tempi stabilita da "Rolling Stone". Light My Fire è stata inserita nella rock'n'roll hall fame nella categoria track, stessa cosa è accaduto all'album. Per finire l'album ha vinto un grammy nella categoria album. COMPRATE QUESTO CAPOLAVORO E ASCOLTATELO all'infinito perché album come "The Doors" non si trovano più.

  • User Icon

    valentino 49

    14/04/2012 17:06:44

    The sliding Doors..of perception. Primi di gennaio del '67,17 anni e dalla California ci viene sbattuto in faccia The Doors,chi sono questi?che musica hanno concepito?dove trova le parole,il cantante?dal peyote,dalla mescalina,dal whisky,dalla pazzia?The Doors fu una vera scossa per il mercato musicale,il loro particolare sound,basato sugli intrecci tra organo e chitarra sopra il tappeto ritmico fornito dalla batteria e dal Rhodes Piano Bass,sovrastato dalla voce di Morrison che canta,urla,recita e sussurra le sue poesie,un rock blues stravolto dagli inserti psichedelici e continuamente aperto(soprattutto dal vivo)a frequenti improvvisazioni.I quattro musicisti hanno una notevole preparazione,ciò.permette loro di concedersi alcuni momenti di preziosismo come nel solo di piano in Crystal ship.Il suono si distende secco e potente già dai primi accordi di Break on through,la ripresa del celeberrimo brano di Weill/Brecht Alabama son/Whisky Bar che fa da preludio alla incandescente ode all'amore che evolutosi nel fango finisce sulla pira funeraria,Light my fire,uno dei temi preferiti di Morrison,quello sfacciatamente sessuale,sulla seconda side un'altra cover,la rivisitazione di Back door man,del binomio Dixon/Burnett,seguito dalla dolcezza stranamente quasi pudica di I looked at you e dalla struggente dedica a uno dei temi cari a Jim,la notte e il suo riparo nel buio,End of the night.Altro clima esasperatamente sessuale è Take as it comes,per arrivare al finale,nel susseguirsi di immagini deliranti e stravolte di. The end,dove viene viene evocato un segmento di stile edipico.." l'assassino entra nella stanza del padre e..padre..si figlio..ti voglio uccidere,entra nella stanza della madre e...mother,,yes son....I want to f... you all night long"....indimenticabile l'inizio del brano con gli arpeggi di Krieger decisamente orientali.Come dicevo album dal forte impatto,non solo musicale,come scordare la musica dei Doors in Apocalypse now di Coppola.

  • User Icon

    Michele D'Alvano

    18/01/2010 13:27:53

    Eccezionale, uno degli esordi più sconvolgenti della storia

  • User Icon

    stefano

    26/06/2009 12:00:53

    Uno degli album più belli della storia. Era il 1967 quando uscì questo disco e roba del genere non si era mai sentita prima:la bellissima voce di Morrison e un blues rock dai suoni acidi e psichedelici,una droga in grado di annebiarti la mente e di creare allucinazioni.FAVOLOSO!!!

  • User Icon

    Alex Lugli

    12/05/2009 18:25:41

    I The Doors sono stati un gruppo musicale Rock statunitense, fondato nel 1965 da Jim Morrison (cantante), Ray Manzarek (tastierista), Robby Krieger (chitarrista) e John Densmore (batterista), e scioltosi definitivamente dopo otto anni di carriera effettiva nel 1973, due anni dopo la morte di Jim Morrison (avvenuta il 3 luglio del 1971). Sono considerati fra i gruppi più influenti della musica Rock, alla quale hanno unito con successo elementi Rock, blues Rock, Rock psichedelico, acid Rock, Jazz e piccoli spunti di musica pop. Molti dei loro brani, come "Light My Fire" e "Riders On The Storm", sono considerati dei classici assoluti e sono stati reinterpretati da numerosi artisti delle generazioni successive. "The Doors" fu il loro disco di debutto, registrato ai Sunset Sound Studio nell'Agosto 1966 e pubblicato il 4 gennaio 1967 dalla Elektra Records. L'album contiene due brani leggendari: "Light My Fire" e "The End", considerate due delle più grandi canzoni di sempre e tuttora conosciutissime ed apprezzate. "Alabama Song" fu originariamente scritta e composta da Bertolt Brecht e Kurt Weill per la loro opera Aufstieg und Fall der Stadt Mahagonny (Ascesa e caduta della città di Mahagonny); "Back Door Man" era una cover di Howlin' Wolf. Anticipato dal singolo "Break On Through" e successivamente dalla pubblicazione del singolo "Light My Fire" che raggiunse la posizione numero 1 mentre l'album riscosse un enorme successo piazzandosi alla posizione numero 2 nelle classifiche del tempo aggiudicandosi il disco d'oro e quello di platino. Il tono oscuro del disco, il carisma sensuale, lo stile selvaggio del cantante Jim Morrison e le innovazioni strumentali influenzarono moltissimi gruppi successivi. In conclusione siamo di fronte ad un lavoro maestoso, fondamentale, basilare per comprendere tutto l'universo Rock e buona parte della cultura anni '60. Un disco che sa ancora oggi affascinare e conquistare.

  • User Icon

    Skyliuker

    11/09/2007 17:10:53

    Uno dei capolavori della musica degli anni '60 e di sempre. Ottimi Robbie Krieger alla chitarra e Ray Manzarek alle tastiere, per non parlare di Jim Morrison, autore dei testi e cantante, figura che con la sua morte prematura ha lasciato un segno indelebile nell'immaginario collettivo di tutto il mondo. Dopo questo disco credo che sarà difficile dimenticarsi delle mitiche "porte della percezione". Indimenticabili "Break On Through", "Light My Fire" e "The End".

  • User Icon

    Maunakea

    05/07/2007 16:40:31

    1966 - il debutto dei doors, un disco veramente grandioso da avere assolutamente, imperdibile. La 12, la 13 e la 14 sono state aggiunte in seguito con quest'ultima riedizione. Ho scoperto relativamente di recente che Alabama song è tratta da Ascesa e caduta della città di Mahagonny di Bertolt Brecht e Kurt Weill. Back Door Man invece una cover incredibile di Howlin' Wolf.

Scrivi una recensione