Categorie

Jonathan Tropper

Traduttore: S. Caraffini
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
Pagine: 334 p. , Brossura
  • EAN: 9788811681540

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonio

    17/08/2016 13.58.02

    Un libro leggero e scorrevole, si fa leggere senza troppi problemi. Alcune frasi e giri di parole sono assolutamente geniali e pungenti, con tempi comici che lo rendono quasi già un copione scritto pronto per la trasposizione in film. Lo consiglio dopo un libro ostico e complicato.

  • User Icon

    Valentina

    03/06/2016 10.15.17

    Un libro alla Tropper maniera! bellissimo, esilarante. Fa piangere e ridere allo stesso tempo. Consigliatissimo

  • User Icon

    Carol

    10/05/2016 14.09.38

    Si fa leggere bene e con piacere, è ironico e commovente allo stesso tempo, nello stile tipico dell'autore. Fra i libri di Tropper questo è quello che ho apprezzato meno, non so se perché oggettivamente sia di qualità inferiore o perché, arrivata al quarto volume, sia finito l'effetto sorpresa suscitato dal suo modo di raccontare le vicissitudini personali e familiari con uno sguardo profondo e allo stesso tempo divertente. Ho trovato alcune scene e situazioni inverosimili ed esagerate, che ricalcano le gag di certe commedie americane. E poi il sesso, che sempre torna nei romanzi dell'autore, qui sembra veramente dirigere ogni azione e sentimento dei protagonisti, come se tutti agissero sempre guidati dai loro organi genitali e non dal cervello. Ok, a volte è così, ma uomini e donne sono fatti anche di altro oltre che delle loro pulsioni sessuali.

  • User Icon

    Mariflo

    10/05/2015 18.14.25

    Semplicemente bellissimo. Dopo un periodo di lontananza dalla lettura, mi è capitato questo libro fra le mani e mai riscoprire una passione è stato così piacevole. Rispetto a "Tutto può cambiare" o "Portami a casa" si trovano forse meno situazioni surreali e divertenti, ma la lettura è assolutamente trascinante. L'argomento è triste e crudo, ma il racconto è talmente scorrevole e umano che ci si ritrova presi per mano e interrompere la lettura è davvero difficile. Consigliatissimo.

  • User Icon

    rosanna

    22/11/2014 12.34.05

    Una bella storia piena di sentimenti.Un grande amore spezzato dalla morte di lei con un lui,Doug,che deve ricominciare a vivere pur non volendo e avendone paura.L'autoanalisi che fa il protagonista,il libro è scritto in prima persona,contiene preziose riflessioni sulla fatica di vivere quando non se ne ha più voglia,sulla impossibilità di ricominciare perché si farebbe un torto a chi non c'è più,e sulla ineluttabilità di dover comunque continuare sapendo che la vita,e qui sta la contraddizione che Doug non tollera,è comunque più forte della morte,specie quando si è giovani e belli come lui. Accanto al protagonista figure bellissime di donne,la gemella,la sorella minore,la mamma,l'amante che gli procurerà problemi e altre ancora. Un romanzo godibilissimo,a tratti esilarante,ricco di situazioini comiche e di annotazioni tragiche.Un po' come la vita. Indimenticabile il figliastro Russ,un adolescente agguerrito e adorabile.Da leggere assolutamente

  • User Icon

    v99dome

    07/12/2013 19.41.05

    bello! bel libro davvero.

  • User Icon

    silvia

    20/08/2013 15.37.36

    Dopo aver letto, sempre di questo autore,"Portami a casa", ho deciso di leggere gli altri suoi libri e mi ritrovo con questa nuova storia in mano..finito in due giorni tra lacrime e risate,vere..una capacità unica di toccare il cuore del lettore, di farlo entrae nella vicenda e i dialoghi poi..sono micidiali..divertentissimo,irriverente,molto molto crudo e assolutamente reale..

  • User Icon

    Clara

    28/04/2012 15.51.40

    Carino, piacevole, divertente e triste allo stesso tempo. Il protagonista affronta la vedovanza imprevista in maniera tragica, si ritrova in una serie di situazioni grottesche, che ti fanno sorridere, nonostante la "serietà". Consigliato!

  • User Icon

    Paola

    30/08/2011 10.44.21

    Bellissimo, è stato il mio primo Tropper e l'ho trovato divertente, profondo, toccante...fa pensare un pò ad Hornby (a chi piace il genere)! Lo consiglio assolutamente, bella lettura!

  • User Icon

    Katia

    31/08/2010 14.00.32

    Ironico e divertente nonostante tratti il tema della gestione di un evento traumatico, sottile, intelligente e mai scontato. Per me il primo libro di Tropper, primo ma non ultimo.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione