Dopo primavera - Roberto Pazzi - copertina

Dopo primavera

Roberto Pazzi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Frassinelli
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2008
Pagine: 182 p., Brossura
  • EAN: 9788888320106
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,05

€ 17,50
(-48%)

Venduto e spedito da Libro di Faccia

Solo una copia disponibile

+ 4,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La vita di Aldo Mercalli, passata a scrivere libri di successo e a inseguire fantasmi amorosi, cambia la sera in cui, rientrato in casa, trova ad attenderlo un uomo identico a lui. La sorpresa iniziale si tramuta presto in fastidio e, infine, in apatica rassegnazione alla convivenza coatta. Fino a quando il protagonista si lascia sedurre dalla tentazione di servirsi del misterioso gemello per emendare gli errori e le scelte dì un'esistenza imperfetta, dominata dall'ansia di salvare gesti e parole dall'inevitabile decadimento della durata. La faustiana complicità con il diabolico servitore entra in crisi nel momento in cui, dal passato, riemerge una donna. Sveva non si accorge subito di ricevere, nell'amante, le attenzioni di due uomini diversi... Ma poi sarà lei a porgere ad Aldo il filo per uscire dallo sdoppiamento. L'autore di "Vangelo di Giuda" e di "Conclave", calandosi in uno dei dualismi più sofferti - lo scarto fra quel che si è e quel che si sarebbe voluto essere - ritrova nelle finzioni della scrittura uno specchio tra i più limpidi per rappresentare e capire misteri e ambiguità della natura umana.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,6
di 5
Totale 5
5
0
4
4
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    mantide

    24/08/2009 11:24:43

    il libro è scorrevole e scritto bene, ma nell'insieme c'è qualcosa che non va, l'esperimento del doppio non mi sembra riuscito a pieno, altri prima di lui ci hanno provato con più successo. da leggere d'estate...

  • User Icon

    Gianni

    02/08/2009 15:02:04

    ho da poco finito di leggere "dopo primavera" di Roberto Pazzi ed. Frassinelli. Come al solito ottima scrittura che rende molto scorrevole la lettura. Molto interessante il gioco delle parti a cui si diverte lo scrittore nella descrizione del personaggio mettendolo con le sue emozioni allo specchio...di se stesse?

  • User Icon

    roberta

    16/04/2009 18:21:20

    Il racconto fa pensare a Pindaro, Pirandello, Calvino ... per la forza creatrice della fantasia, che, in alcune parti, le meno scorrevoli, tocca il grottesco, l'astrusita`, dando l'impressione d'essere stata troppo sforzata e spremuta. Accattivante ed appropriata la copertina di Magritte. Roberta

  • User Icon

    Giulia

    18/03/2009 19:51:57

    La lettura di questo libro è sicuramente interessante,il tema affrontato è profondo e brillante,l'atmosfera in cui mi ha immerso il racconto è secondo me casereccia e ospitale. La storia fra Aldo,Angelo e Sveva è però burrascosa,e sicuramente trascinante. Nonostante questo,una piccola ombra vela la piacevolezza del libro: il modo in cui è scritto. Non sono ancora una vera e propria adulta ma ritengo di avere proprietà di linguaggio e capacità di capire al volo (dopo aver letto tanti libri profondi ed impegnativi),eppure molte frasi di questo libro mi sono risultate difficili da capire ed un po' "arzigogolate". In poche parole,lettura interessante ma poco scorrevole.

  • User Icon

    Giovanni

    14/01/2009 21:27:59

    Ha avuto abbastanza coraggio l'autore a scegliere il terreno ostico del doppio e dei suoi fantasmi. Il risultato non disprezzabile dimostra lo spessore e la capacità di percorrere sentieri impervi e poco battuti

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Roberto Pazzi Cover

    (Ameglia, La Spezia, 1946) poeta e narratore italiano. Ha pubblicato raccolte poetiche (L’esperienza anteriore, 1973; Il re, le parole, 1980; Calma di vento, 1987). Si è affermato con romanzi di genere storico-fantastico (Cercando l’imperatore, 1985; La principessa e il drago, 1986). Tra le altre sue opere si ricordano: Vangelo di Giuda (1989, premio Grinzane), La stanza sull’acqua (1991), Incerti di viaggio (1996). Una vena ironica che sconfina nel surreale permea i romanzi più recenti: Conclave (2001), Il signore degli occhi (2004), Qualcuno mi insegue (2007). Approfondisci
Note legali