I due Figaro - CD Audio di Saverio Mercadante,Riccardo Muti,Orchestra Giovanile Luigi Cherubini,Antonio Poli,Asude Karayavuz,Rosa Feola,Annalisa Stroppa

I due Figaro

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Saverio Mercadante
Direttore: Riccardo Muti
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 3
Etichetta: Ducale
  • EAN: 8011772000459
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 36,98

€ 43,50
(-15%)

Punti Premium: 37

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 43,50 €)

Registrazione dal vivo effettuata presso il Teatro Alighieri di Ravenna
Grazie all'impegno di Riccardo Muti e sotto la sua direzione musicale, l'opera in due atti "I due Figaro" ha visto a Salisburgo, poi a Ravenna, la sua prima rappresentazione moderna e ora vive anche in CD. Originario di Altamura, in provincia di Bari, Saverio Mercadante studiò a Napoli dopo che la famiglia si stabilì nella città partenopea. Viene considerato, insieme a Vincenzo Bellini, l'esponente più rappresentativo della scuola napoletana dell'800; per lungo tempo all'ombra dei quattro grandi operisti (Rossini, Bellini, Donizetti e Verdi), solo negli ultimi anni la musicologia ha iniziato ad esaminare a fondo il suo ruolo, con il quale diede uno sviluppo decisivo all'opera belcantistica. I due Figaro si presenta come un soggetto divertente che, per affinità, forma una trilogia con "Il Barbiere di Siviglia" di Rossini e "Le Nozze di Figaro" di Mozart. I sei personaggi vengono presentati con altrettanti numeri solistici, che si mescolano a scene concertate più complesse. La genuina vena melodica della scuola napoletana caratterizza azione e scene, avvalendosi di diversi livelli stilistici che rispecchiano la posizione sociale dei personaggi. Il libretto contiene saggi di Giovanni Carli Ballola e Paolo Cascio, fotografie, biografie, testi cantati.

Nato a Napoli nel 1941, Riccardo Muti è stato direttore del Teatro alla Scala di Milano dal 1986 al 2005 e oggi dirige l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e la Chicago Symphony Orchestra. È ritenuto uno dei più grandi interpreti del repertorio verdiano.
  • Saverio Mercadante Cover

    Compositore. Studiò con N. Zingarelli a Napoli ed esordì come operista nel 1819. Nel 1833 fu nominato maestro di cappella del duomo di Novara; nel 1840 assunse la direzione del conservatorio di Napoli. Divenne cieco nel 1862. Fu uno dei compositori d'opera più popolari del suo tempo, non solo in Italia ma anche in Spagna e in altre nazioni europee, e fu spesso all'estero per allestire opere proprie (nel 1836 a Parigi, su invito di Rossini). Musicista elegante e misurato, fu dotato di un limpido talento melodico cui venne progressivamente affiancando una forte coscienza strumentale e armonica e una notevole capacità di caratterizzazione drammatica. Nel panorama dell'opera italiana tra Rossini e Verdi, rispetto agli altri due grandi protagonisti Bellini e Donizetti, M. appare caratterizzato... Approfondisci
  • Riccardo Muti Cover

    Direttore d'orchestra. Dopo aver vinto il concorso «Cantelli» (1967) si mise in luce alla testa delle principali orchestre italiane e straniere: direttore stabile dell'orchestra del Maggio Musicale Fiorentino (1969-73); direttore principale, poi musicale, della New Philharmonia Orchestra di Londra (1973-83), direttore musicale dell'Orchestra di Filadelfia (1980-92) e dal 1986 successore di C. Abbado alla direzione musicale della Scala. Eccelle sia nel repertorio sinfonico sia in quello operistico, con una spiccata predilezione per le opere di Mozart e Verdi, ma anche di Rossini, Bellini e Donizetti ricondotte al testo originale. Le sue qualità interpretative lo avvicinano a Toscanini per energia, senso drammatico, ritmo elettrizzante, oltre che per il ferreo controllo degli... Approfondisci
Note legali