L' ebreo errante - Eugène Sue - copertina

L' ebreo errante

Eugène Sue

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Rusconi Libri
Collana: Grandi libri
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 01 maggio 2020
Pagine: 1168 p.
  • EAN: 9788818036015
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 24,70

In uscita da: 01 maggio 2020

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Con «L'ebreo errante» Sue denuncia i misfatti del sistema sociale: vede il trionfo dell'ingiustizia con la compagnia di Gesù che ha la meglio sui membri della famiglia che vuole depredare. La critica sociale attraversa tutta la storia e, proprio nelle conclusioni, l'autore si difende dalle critiche ricevute e riassume le sue denunce: l'insufficienza dei salari, le cauzioni troppo alte, la condizione delle donne lavoratrici, la facilità con cui le persone vengono rinchiuse in manicomio. Propone anche soluzioni, come la creazione delle case comuni degli operai. L'opera ha anche un tocco mistico con i personaggi di Erodiade e dell'ebreo errante, costretti a vagare sulla terra da diciotto secoli e che saranno perdonati dal Signore, mediante una sorta di contrappasso, solo con il sacrificio degli ultimi membri della stirpe dell'ebreo errante.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Eugène Sue Cover

    (Parigi 1804 - Annecy 1857) romanziere francese. In opere come I misteri di Parigi (Les mystères de Paris, 1842-43), L’ebreo errante (Le juif errant, 1844-45), I sette peccati capitali (Les sept péchés capitaux, 1847-49), pubblicate a puntate sui giornali dell’epoca, diede il massimo sviluppo a un tipo di romanzo popolare, il cosiddetto romanzo d’appendice, che poggia sulla descrizione (di facile e truculento realismo) delle piaghe sociali della Francia ottocentesca. Animato da intenti umanitari e progressisti, raggiunse un’immediata e vastissima popolarità, e ispirò con i suoi romanzi molti altri autori, non solo francesi. Le sue Opere complete (Oeuvres complètes) in 199 volumi sono state ripubblicate tra il 1904 e il 1907. Approfondisci
Note legali