Categorie

Joachim Bouflet

Curatore: O. Cavallo
Traduttore: G. Gabutti
Edizione: 6
Anno edizione: 1998
Pagine: 318 p. , ill.
  • EAN: 9788831516648

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Salvatore Palma

    13/02/2012 07.41.49

    "Cara Madre, chiedo a vostra Reverenza di autorizzarmi a offrirmi al Cuore di Gesù come vittima espiatoria per la vera pace, augurandomi che il regno dell'anticristo crolli, se è possibile, senza una nuova guerra mondiale e che venga rinnovato l'ordine del mondo". Così qualche mese prima dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale, Edith Stein, suora carmelitana e filosofa convertita al cristianesimo, auspicava la pace (avendo già intravisto i segni della "catastrofe") e chiedeva "autorizzazione" al proprio martirio alla madre superiora. In questo biografia della santa patrona d'Europa viene raccontata in forma completa e partecipata la storia di una giovane ebrea che abbraccia la nuova fede dopo un lungo e tormentato percorso spirituale interiore. Fino alla morte nel campo di concentramento di Auschwitz dove tutte le circostanze della sua breve vita sembrano voler inevitabilmente e "profeticamente" condurre. Un libro delicato e toccante.

  • User Icon

    Michele Mistò

    09/07/2001 23.12.41

    Questa biografia di Edith Stein rappresenta un'ottima introduzione alla vita ed all'opera di questa straordinaria filosofa cristiana convertita dall'ebraismo. L'autore ripercorre l'itinerario spirituale e culturale della Stein, evitando accuratamente di cadere nell'agiografia o nella catechesi per adulti. I capitoli dedicati alla carriera scientifica della Stein, dall'assistentato presso l'Università di Gottinga e di Friburgo sino alla collaborazione con Husserl e all'infruttuosa candidatura all'abilitazione dottorale, sono di piacevolissima lettura e fanno meditare sulle "fatiche" e sui "sacrifici" che la professione accademica comporta. Quest'opera è un "must" per chiunque voglia accostarsi al pensiero della Stein e desideri sapere chi fosse e perché la Chiesa la abbia ritenuta degna di beatificazione. La traduzione dal francese è talora pesante e rabberciata.

Scrivi una recensione