Traduttore: I. C. Blum
Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
Pagine: 519 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788845933301
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
«Qualsiasi profano interessato in qualche modo alla relazione fra corpo e mente, anche se non lo capirà in ogni dettaglio, troverà questo libro affascinante come lo ho trovato io ... In tutti i casi di disturbi funzionali, è di primaria importanza il rapporto personale fra medico e paziente. "Ogni malattia è un problema musicale," diceva Novalis "e ogni guarigione è una soluzione musicale". Ciò significa, come scrive il dottor Sacks, che a prescindere dal metodo che il medico sceglie, o è costretto a scegliere, vige soltanto una regola fondamentale: "... bisogna sempre ascoltare il paziente. Perché se qualcosa affligge i pazienti emicranici, oltre all'emicrania, è il fatto di non essere ascoltati dai medici: osservati, analizzati, imbottiti di farmaci, spremuti, ma non ascoltati".» (W.H. Auden)

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 15,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Nessuna delle principali caratteristiche dell'emicrania,e cioè i fenomeni attraverso cui essa si manifesta,l'esperienza che ne ha il paziente,le modalità di insorgenza,le cause immediate che possono scatenarla e le strategie generali per convivere con essa o per combatterla,ebbene,nessuno di tali aspetti è cambiato,in duemila anni.Pertanto,una descrizione vivida e particolareggiata (come in questo libro di O.Sacks) di questi argomenti è sempre opportuna e non può diventare obsoleta.Emicrania,non è solo una descrizione,ma anche una meditazione sulla natura della salute e della malattia,e su come,ogni tanto,gli esseri umani possano aver bisogno,per breve tempo,di essere malati;una meditazione sull'unità di mente e corpo,e sull'emicrania come manifestazione esemplare della nostra trasparenza psicofisica;infine,una meditazione sull'emicrania intesa come reazione biologica,analoga a quanto accade in molti animali.Anche queste interpretazioni più ampie dell'emicrania,vista come parte o frammento della condizione umana,hanno la loro importanza,in quanto costituiscono la sua immutabile "tassonomia".

Scrivi una recensione