Categorie

Saundra Mitchell

Traduttore: E. Reggiani
Editore: Giunti Editore
Collana: Y
Anno edizione: 2011
Pagine: 256 p. , Rilegato

Età di lettura: Young Adult.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

  • EAN: 9788809759077

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    darlingXD

    01/09/2012 21.41.08

    L' estate dei fantasmi è un libro dallo stile semplice narrato in 1° persona dal punto di vista di Iris. Iris è una ragazza semplice che vorrebba rimanere bambina e che, secondo me, si lascia troppo influenzare dalla migliore amica Colette. Quest' ultima è snervante, fastidiosa, finta, che detesta non essere il centro dell' attenzione altrui e, come se non bastasse, frivola, frivola e frivola....l' ho già detto che la trovo frivola? Comunque è in poche parole una pessima amica. Per quanto riguarda Ben invece, trovo che sia un... idiota, idiota è la parola giusta. E' idiota per il modo in cui si comporta con le due amiche, è idiota per lo "scherzo" che aveva fatto alla protagonista, non con malignità, sia chiaro, ma comunque uno "scherzo" s*****o e infantile. Comunque alla fine i personaggi sono piatti, o meglio, hanno un loro carattere tutto differente da quello altrui ma è come se quello di ogni personaggio (a parte quello della protagonista) fosse sbiadito e fosse stato scritto dall' autrice solo perchè obbligatorio, in poche parole: se l' autrice avesse dato ai personaggi della sua storia più spessore il risultato finale sarebbe stato senza dubbio migliore, avrebbe giovato alla storia rendendola più piacevole e bella alla lettura. Nonostante tutto però questo è un libro scritto con uno stile semplice (forse proprio per questo adatto più ai ragazzini/e) e con una storia carina (che sarebbe stato meglio approfondire un po' di più...). Consigliato soprattutto ad un lettore che va dai 9 ai 13anni o a chi cerca un libro semplice e non impegnativo con una storia carina da cui non aspettarsi grandi cose. Il mio voto finale è quindi un 3/5 perchè, alla fine, essendo indecisa tra il 2/5 e il 3/5 , ho pensato che il 2 fosse veramente troppo poco. Se la scala fosse stata da 1 a 10 gli avrei dato un 6 bello netto, nè più nè meno.

  • User Icon

    Franci

    09/11/2011 21.40.08

    La storia si svolge ad Ondine,una piccola cittadina dove non succede mai niente. Qui Iris e Colette si divertono a fare le streghe,a lanciare incantesimi e a creare storie di fantasmi per passare il tempo,aspettando di compiere 16 anni per prendere la patente e scappare. Iris è la più accomodante tra le due,quella che si fa trascinare nei giochi,mentre Colette è "il capo",colei che sceglie le situazioni. E' tutto un gioco,finchè nell'estate dei loro 14 anni durante l'invocazione di un fantasma,Iris avverte davvero una presenza,qualcuno che le dice: Che cosa fai, Iris? Da qui Iris,Colette e Ben ( il primo amore di Colette),andranno sulle tracce di Elijah Landry per scoprire il motivo della sua scomparsa; andranno a fare domande,lo invocheranno con una seduta spiritica... Riusciranno a risolvere il mistero? Una storia davvero bella,divorata in pochi giorni per la curiosità di sapere :) Un racconto dove non ci sono momenti morti,ma continue sorprese con suspense e piccoli brividi. Lo consiglio vivamente!!

  • User Icon

    Ernesto

    27/08/2011 17.16.34

    Ho acquistato questo libro spinto dalla curiosità... Una trama interessante, una bella copertina... Immaginavo fosse rivolto soprattutto ad un pubblico giovane ma dopo averlo letto posso dire che è solo per un pubblico giovane!!! Se si hanno più di 15 anni, e il sottoscritto li ha passati da un pezzo, ci si rende conto che si ha a che fare con un romanzo troppo, ma troppo adolescenziale... Sì, la storia è carina, scorrevole, ma niente di più... Un libro che non consiglierei...

  • User Icon

    Mary

    27/07/2011 22.13.50

    L'estate dei fantasmi è il nuovo arrivato della Giunti nella collana Y: dalle atmosfere tristi e realistiche de Il Club dei Suicidi, passiamo a quello più cupe e misteriose di questo mistery per ragazzini. Sin dall'inizio, si viene rapiti dalla città di Ondine e la lettura si ultima in un baleno: il libro è fresco, scorrevole e intrigante. Iris e Colette sono due ragazzine come molte, forse un po' lontane dall'attuale generazione preponderante di adolescenti-gran donne vissute, ma anche per questo per me molto più simpatiche: amano giocare e divertirsi utilizzando e plasmando la loro fantasia, sono due quattordicenni ingenue e felici, amanti della vita. Vivono i primi batticuori, posando entrambe sul giovane Ben i loro occhi (nonostante Iris lo neghi veementemente XD). Si divertono con poco e sanno ancora farsi affascinare da una bella avventura. Il mistero di fondo, riguardante Elijah, viene forse dipanato un po' troppo in fretta, ma devo ammettere che il finale mi ha colto di sorpresa, non mi aspettavo una tale svolta. Da brava fifacchiona quale sono, un piccolo brivido verso la metà l'ho provato, ma mentirei se definissi questo libro come inquietante: ritengo che sia un ottimo romanzo per far avvicinare al genere i ragazzini di 12-13 anni, che penso possano trovarlo davvero fenomenale. Per i lettori un po' più adulti e vaccinati, può essere una buona lettura estiva, fresca, leggera, senza pretese, che vi riporterà indietro con la memoria magari ai miti junior o alle vostre prime letture armati di torcia sotto le coperte.

  • User Icon

    P-chan

    26/07/2011 13.59.18

    L'estate dei fantasmi è un romanzo dove mistery e paranormal di uniscono per creare un vero e proprio giallo del soprannaturale. Una storia leggera, scorrevole e molto molto semplice, sia nello stile dell'autrice che nello sviluppo della trama. Assolutamente inadatto ad un pubblico sopra i 14-15 anni, L'estate dei fantasmi potrebbe essere una buona porta d'accesso al mondo del paranormale e del giallo per coloro che si avvicinano a questi due generi per la prima volta.

  • User Icon

    Mik_94

    25/07/2011 18.14.58

    Questa ghost story adolescenziale, vinta grazie a un giveaway,dal punto di vista dello stile e della trama non è davvero niente di che: scorre via piacevolmente, ha capitoli brevi e concisi, in più l'edizione è davvero pregevole e ben fatta,nonostante il prezzo non sia eccessivamente elevato. I protagonisti sono delineati con cura e tutto è descritto da Iris(voce narrante del romanzo)con l'enfasi e la passionalità che contraddistinguono un comune quattordicenne. Il mistero, celato dietro le ombre della città di Ondine, non è poi così complesso e ,probabilmente ,l'inserimento di un'attuale tematica young adult ,strettamente legata alla sparizione di Elijah ,farà storcere il naso a molti adulti, abituati a thriller più sofisticati e maturi. Però io,nonostante abbia gusti piuttosto atipici per un ragazzo della mia età, sono pur sempre un adolescente e,come tale, non ho potuto fare altro che abbandonarmi alla malinconica corrente di ricordi che questo romanzo mi ha suscitato. Tra le pagine scritte dalla Mitchell,infatti, sono contenuti preziosi frammenti che mi hanno ricordato un'infanzia non lontana, ma che avevo finito per dimenticare prematuramente, catturato dal tram tram di compiti,scuola e piccole preoccupazioni quotidiane. Leggerlo mi ha ricordato le mie prime letture, i romanzi della serie 'Piccoli brividi' che papà mi comprava spesso in edicola per farmi trascorrere con serenità i lunghi pomeriggi estivi, i giochi sciocchi e fantasiosi fatti con gli amici di sempre,le storie di fantasmi che ci raccontavamo alla luce tremula dei falò sulla spiaggia. Pertando,sorvolando sulle tante piccole imperfezione presenti, assegno 4 stelle, assecondando la voce impetuosa del bambino che è ancora in me e che mi è stato restituito grazie alla lettura di questo piacevole young adult,rivelatosi un ottima compagnia sotto l'ombrellone per una spensierata giornata al mare :)

  • User Icon

    B_16

    25/07/2011 12.04.24

    Quando ha inizio l'estate dei loro quattordici anni, Iris e Colette, amiche inseparabili, non possono mai pensare che quella sarà un'estate degna di nota. A Odine, piccola e noiosa cittadina della Louisiana, si prospetta l'ennesima estate afosa che non offre molte attrattive se non "una stazione di servizio e una tavola calda che noleggia DVD per tre dollari a serata". L'unico posto degno di nota è il cimitero, "CAMPO DA GIOCO" di Iris e Colette, dove passano il loro tempo libero fingendo di essere STREGHE e invocando le anime dei morti. Ma presto dalla finzione si passa alla realtà: un'anima irrequieta si aggira per il cimitero, richiedendo a "GRAN VOCE" l'attenzione di Iris? Chi è questo fantasma? Perché perseguita Iris? Lasciandole una serie di indizi, il giovane fantasma, porterà Iris a "scoprire una vecchia ferita" che riguarda la sua noiosa e tranquilla cittadina, riportando alla luce un misterioso caso risalente agli anni '80: "IL CASO DEL GIOVANE LANDRY". Ho letto "L'estate dei fantasmi" nell'arco di mezza giornata. Una volta iniziato non ho potuto fare altro che continuare, continuare, una pagina dietro l'altra, fino a quando il libro non è finito. Una lettura mozzafiato, un urban fantasy diverso, un Y.A. che si discosta dai soliti schemi. Un libro che parla dell' amicizia e delle difficoltà di crescere, lasciando la spensieratezza dell'infanzia per entrare nel mondo degli adulti? ? lasciando il mondo della fantasia per far fronte al duro scontro con la realtà. "L'estate dei fantasmi" tiene il lettore incollato alle pagine, rendendolo avido e portandolo a saperne sempre di più. CONSIGLIATO!!! ATTENZIONE: libro NON CONSIGLIATO per i deboli di cuore e i fifoni? può causare insonnia e una STRIZZA acuta.

  • User Icon

    Trisha

    25/07/2011 11.02.39

    La lettura di questo libro, anche se destinato a dei giovani lettori, l'ho trovata piacevole e scorrevole e mi ha molto coinvolta. E' un paranormal mistery dove la tensione cresce a poco a poco e la voglia di venire a capo del terribile segreto che nasconde la scomparsa di Elijah induce a procedere con la lettura molto velocemente, soprattutto nelle ultime cento pagine! L'autrice è molto brava a far immedesimare il lettore nell'afosa ambientazione della storia, tanto che a volte si ha l'impressione di trovarsi accaldati e respirare l'aria pesante e carica di umidità della Louisiana. Ma "L'estate dei fantasmi" non è incentrato solo sul mistero del fantasma di Elijah, al suo interno vi è anche un percorso di crescita che riguarda i ragazzi protagonisti. Tra piccoli litigi, sbalzi d'umore tipici dell'età adolescenziale e l'inizio di una storia d'amore, l'amicizia tra Iris e Colette verrà messa a dura prova e in alcuni punti la narrazione vira dal mistery al romanzo di formazione. Ho trovato però qualche carenza a livello dei dialoghi, che mi hanno dato l'impressione di voler simulare le conversazioni degli adolescenti, risultando invece (a mio parere) un po' infantili e inconcludenti. Ma per il resto è un libro con una trama ricca e ben congeniata, tutt'altro che banale e imprevedibile fino alla fine.

  • User Icon

    Rowan

    22/07/2011 18.09.43

    Libro dai molti pregi, ma a cui non mancano i difetti. La prima impressione è positiva: la copertina cupa, il titolo e la trama hanno il potere di incuriosire il lettore, presentando la storia come un'avventura piena di mistero. Il mistero c'è, perché Iris e Colette, amiche quattordicenni, un'afosa estate decidono di comunicare con gli spiriti, e a dispetto delle loro aspettative, qualcuno risponde. Si tratta del fantasma di Elijah, un ragazzo scomparso ormai da molti anni, la cui sparizione è ancora avvolta nel mistero. Elijah comunicherà con le due amiche, che si troveranno immerse in un mondo tutto nuovo, fatto di sassi, misteri e segreti svelati. Ma qual'è la verità che si cela dietro alla scomparsa di Elijah? Il libro è breve e molto scorrevole, e i protagonisti sono molto ben caratterizzati. L'unica pecca è che nonostante sia un Young Adult e la trama sia interessante, alla fine lascia in bocca un sapore un po' infantile e superficiale. Tutto viene scoperto e spiegato frettolosamente, facendo perdere parecchi punti a quello che altrimenti poteva essere un libro davvero ottimo. Nonostante tutto la storia di Iris, Colette ed Elijah si lascia leggere piacevolmente,perfetto per trascorrere un simpatico pomeriggio.

  • User Icon

    Giulia

    22/07/2011 09.18.18

    Attendevo di poter leggere questo romanzo di Saundra Mitchell da un po' di tempo. Mi intrigava la storia, i personaggi, l'ambientazione e quel retrogusto fantasmatico che non mi capitava di leggere da parecchio tempo. Devo dire che "L'estate dei fantasmi" ha soddisfatto le mie aspettative: un romanzo veloce, pulito, che mescola il mistero di un ragazzo scomparso con il mistero altrettanto grande della crescita e della scoperta di sé. Cercando un diversivo per animare un'estate che si preannunciava all'insegna della noia, Iris e Colette si imbatteranno in qualcosa che le costringerà a guardarsi dentro, a capire i propri sentimenti e soprattutto a scoprire segreti che non si credeva sepolti nelle placide terre di Ondine. Una gosth story che è anche un mystery capace di affrontare tematiche forti senza perdere la freschezza dell'emozioni delle protagoniste.

  • User Icon

    Pepys

    21/07/2011 22.56.02

    Un'estate afosa e da brivido è quella che Iris e Colette stanno trascorrendo. Le due amiche del cuore, non ancora maggiorenni sono alle prese con un mistero da risolvere: 'Il caso del giovane Landry', scomparso in strane circostanze a Ondine, piccolo paese della Louisiana. Le giovani, amanti dell'esoterismo e della magia, hanno un passatempo un po' strano, quello di radunarsi nel cimitero della città e cercare di entrare in contatto con le anime dei morti. Un hobby che però permette loro, autrici di un quaderno di incantesimi, di evadere, almeno con la mente, dalla realtà piatta e priva di svaghi che vivono. Sarà proprio durante una delle loro visite cimiteriali che Iris scorgerà un fantasma. Probabilmente l'anima del giovane Landry, misteriosamente scomparso più di venti anni prima. La ragazza, da quel momento, sarà vittima di non pochi colpi bassi da parte di quello spettro, ritrovandosi più di una volta il letto sparso di strani e grandi sassi e dovrà combattere con la reticenza di suo padre che sembra sapere più di quanto voglia far credere, sul caso di Elijah Landry. Questo è stato classificato come un romanzo Young Adult e probabilmente fino alle ultime pagine non se ne capisce il motivo. Arrivati infatti al termine del libro, verrano messe alla luce delle tematiche importanti e il lettore risolverà da sè il mistero che aleggia attorno alla figura di Elijah Laundry. Un romanzo da leggere tutto d'un fiato, che ben si adatta alle alte temperature che, come in Lousiana, affliggono anche gli italiani.

  • User Icon

    Eleonora89

    20/07/2011 23.56.44

    Un libro molto carino, scritto in modo piacevole e leggero...oddio, forse troppo leggero. In realtà, come suggerisce il titolo stesso, è una lettura "estiva" senza troppe pretese, alla quale dedicarsi sotto l'ombrellone mentre gli amici giocano a tirarti vagonate di sabbia addosso. un libro dedicato soprattutto ai più giovani e, in particolar modo, a quelle ragazze che stanno attraversando la stessa fase di Iris e Colette: la fase delle amiche per la pelle che in verità si accoltellerebbero molto volentieri e che, tra gelosie e liti infinite e piccoli segreti, crescono insieme senza neanche rendersene conto. Leggendo le avventure delle due amiche, ho rivissuto un periodo ben preciso della mia infanzia: quello in cui una mia amica ed io fingevamo di essere due streghe, e ci mettevamo a sedere sul divano, concentratissime, con gli occhi chiusi e con le mani intrecciate, per poi raccontarci quel che "vedevamo" nel buio. Ecco perchè questo libro, nonostante la sua semplicità, mi è piaciuto: perchè è genuino, e perchè racconta la pura e semplice verità. Una verità fatta di giochi tra amiche, di incantesimi inventati che sembrano più che altro filastrocche divertenti, eyeliner e primi amori. E' una ghost story, questa, eppure è vera. E' sincera, nella sua linearità. Ed è per questo che ve la consiglio, soprattutto se siete molto giovani.

  • User Icon

    Sara

    20/07/2011 14.28.46

    [i]L'estate dei fantasmi[/i], di Saundra Mitchell Che bel libro! OO Nell'afosa Louisiana post-Katrina, in un paesello abitato da "346 brave persone e 3 vecchi bacucchi" e in cui "non succede mai nulla", Iris e Colette evocano senza volere un fantasma: il fantasma di Elijah, l'unico vero mistero di Ondine, "il caso del giovane Landry", scomparso vent'anni prima dalla prorpia stanza e mai più ritrovato. Ma lo evocano davvero? Solo Iris lo vede, solo Iris ne sente la voce; e Iris, a cavallo fra infanzia e adolscenza, sa benissimo che gli incantesimi e i rituali che fondano la sua amicizia con Colette - la bella Colette, che inizia a sorridere ai ragazzi e a truccare gli occhi - sono i fantastici residuati di un'infanzia flice che non vuole lasciar andare, anche nella misteriosa Louisiana. L'estate dei fantasmi potrebbe essere un thriller; un horror; un ambiguo misto fra i due. Ma è in realtà un romanzo di formazione e un romanzo di sentimenti: la storia di un'amicizia traghettata verso l'età adulta rispecchiata in un'amicizia antica e fedele; l'irrompere dell'amore e della tentazione; il crollo della fiducia in chi si ama, il bisogno di giustizia anche per chi non si è conosciuto, la scoperta di un sé stesso in evoluzione, e del fatto che, attraversato il confine che marca l'età adulta, niente sarà più come prima. Il tutto raccontato da una ragazzina ingenua che cresce, cresce, cresce, marcando il racconto e la scoperta di sé stessa e degli altri (non succede mai niente a Ondine, ma tutti hanno segreti. Tutti) con la voce addolorata di chi vede il proprio mondo frammentarsi e ricomporsi, e capisce di doverlo accettare.

Vedi tutte le 13 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione