The Ethics of Territorial Borders: Drawing Lines in the Shifting Sand - John Williams - cover

The Ethics of Territorial Borders: Drawing Lines in the Shifting Sand

John Williams

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Anno: 2006
Rilegatura: Hardback
Pagine: 176 p.
Testo in English
Dimensioni: 216 x 140 mm
Peso: 390 gr.
  • EAN: 9780230002524

€ 76,81

€ 80,85
(-5%)

Punti Premium: 77

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO INGLESE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

The Ethics of Territorial Borders develops a distinctive line of argument, drawing on political theory and geography as well as international relations. Unusually, this book argues for the ethical significance of borders themselves, pointing to their role in human diversity and the enduring appeal of territorial division.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • John Williams Cover

    Propr. J. Towner W. Compositore statunitense. Studente di musica all'Università della California e alla Juilliard School di New York, nel 1956 viene assunto come pianista dalla Columbia Pictures e si innamora delle musiche da film. Debutta come autore di colonne sonore alla fine degli anni '50 e vince il primo Oscar nel 1971 per Il violinista sul tetto di N. Jewison. Compositore di fiducia di S. Spielberg, da Sugarland Express (1974) a La guerra dei mondi e Munich (entrambi del 2005), si aggiudica l'Oscar con le partiture di Lo squalo (1975), E.T. l'extra-terrestre (1982), e Schindler's List (1993). Famoso per la maestosità delle sue composizioni e l'uso di grandi orchestre, soprattutto la London Symphony, punta molto sull'utilizzo di leitmotiv, talmente caratterizzati da diventare indipendenti... Approfondisci
Note legali