L'éventail de Jeanne

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Naxos
Data di pubblicazione: 22 settembre 2016
  • EAN: 0747313335473
Balletto scritto da Maurice Ravel, Pierre-Octave Ferroud, Jacques Ibert, Alexis Roland-Manuel, Marcel Delannoy, Albert Roussel, Darius Milhaud, Francis Poulenc, G.Auric, F.Schmitt
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Francis Poulenc Cover

    Compositore francese. Studiò con il pianista R. Viñes e più tardi con C. Koechlin. Fece parte del gruppo dei Sei, portando un contributo originale a quella poetica neoclassica che si veniva formulando a Parigi negli anni del dopoguerra. Le sue composizioni, pervase da uno spirito e da una leggerezza squisitamente francesi, appaiono estranee alle contemporanee ricerche linguistiche delle avanguardie, mirando invece a tradurre in stagliata, ironica chiarezza le sfumate e indefinite atmosfere dell'impressionismo. Accanto al gusto dello scherzo e dello svagato umorismo è spesso presente una vena di meditativa malinconia, che si esprime tra l'altro nelle pagine più raccolte delle opere teatrali Les dialogues des carmélites (I dialoghi delle carmelitane, 1957, da Bernanos) e La voix humaine (La... Approfondisci
  • Maurice Ravel Cover

    Compositore francese. Gli esordi. Figlio di Pierre Joseph, ingegnere svizzero, e della spagnola Marie Delouart, nel 1882 iniziò a Parigi con Henri Ghys lo studio del pianoforte, che proseguì dal 1888 con Émile Decombes.?Nel 1887 affrontò l'armonia con Charles René; l'anno seguente fece la conoscenza di Ricardo Viñes (1875-1943), futuro interprete di molte sue opere per pianoforte, col quale strinse un'amicizia duratura.?Recatosi all'Esposizione universale (1889), ascoltò musiche orientali restandone affascinato.?In quello stesso anno entrò in conservatorio.?Con Viñes nel '91 passò ai corsi superiori e si iscrisse ad armonia.?Lasciò il conservatorio dal '95 al '98 per rientrarvi frequentando la classe di contrappunto e fuga (tenuta da Gédalge) e il corso di composizione affidato a Fauré, col... Approfondisci
  • Darius Milhaud Cover

    Compositore francese. Iniziò giovanissimo lo studio della musica, con A. Gédalge, Ch. Widor, V. d'Indy e altri a Parigi. Nel 1917-18, durante un soggiorno in Brasile come segretario dell'ambasciatore francese, il poeta Paul Claudel, studiò il folclore brasiliano, che utilizzò poi largamente nelle sue composizioni. Tornato a Parigi, divenne amico di Satie e Cocteau e fece parte del gruppo dei fSei. Nel 1920 ottenne il suo primo grande successo con il balletto Le boeuf sur le toit. Da allora svolse un'infaticabile attività di compositore e di interprete (pianista e direttore d'orchestra) delle proprie opere, viaggiando in tutto il mondo. Durante la seconda guerra mondiale visse negli Stati Uniti. Dopo gli esordi sotto il segno di Satie e Cocteau, M. risentì in seguito delle influenze più disparate... Approfondisci
Note legali