Categorie

John Grisham

Traduttore: N. Lamberti
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2012
Pagine: 367 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804614975

Chi è Malcolm Bannister? E cosa ha a che fare con la morte del giudice Fawcett? Quando un lunedì mattina il giudice non si presenta a un processo, i suoi collaboratori, preoccupati, chiamano l’FBI. Il corpo viene ritrovato nel seminterrato del suo cottage sul lago insieme a quello della giovane segretaria. La cassaforte aperta e svuotata. Nessuna impronta, nessun segno di scasso né di colluttazione, tranne piccole bruciature sul cadavere della donna. Solo Malcolm Bannister sa chi è stato e cosa è realmente successo. Apprezzato avvocato di colore, anzi, ex avvocato radiato dall’albo della Virginia perché coinvolto in una vicenda di riciclaggio di denaro, è attualmente detenuto nel Federal Prison Camp, nel Maryland, dove dispensa consigli legali ai compagni. Ha già scontato metà della sua condanna, ma vuole a tutti i costi uscire il prima possibile, e ora sa come fare: la sua libertà in cambio del nome del colpevole. Non avendo alcuna pista da seguire, l’FBI è interessato ad ascoltare le sue rivelazioni, anche perché Bannister sembra essere informato su molte altre cose, per esempio sul contenuto della cassaforte. Ma tutto ha un prezzo, soprattutto notizie così scottanti come quelle relative agli eventi che hanno portato alla morte del giudice Fawcett. Bannister è deciso a giocare le sue carte fino in fondo, e non è certo nato ieri. Ma niente è come sembra: i ruoli si capovolgono, gli scenari si alternano, in una sfida in cui ogni mossa è studiata nel minimo dettaglio. Come è stato ben definito dal “New York Times”, L’ex avvocato è un romanzo trascinante, sorprendente e ingegnoso che appassiona il lettore fino all’ultimo colpo di scena confermando John Grisham grande scrittore e maestro indiscusso del legal thriller.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    dona

    30/08/2016 20.27.33

    Bello, intrigante quanto basta per avere voglia di riaprire il libro e vedere come continua..insomma, il Grisham che mi piace

  • User Icon

    romina

    14/12/2015 16.31.30

    Io ho sempre avuto un debole per questo scrittore, il legal thriller mi piace molto come genere ma questa volta ho trovato il romanzo un po' troppo macchinoso, una serie di piani incastrati che alla fine non appassionano poi molto. Mi sono annoiata parecchio leggendolo forse per due motivi: la trama non mi ha catturata e l'ho trovato parecchio noioso. Mi dispiace ma questa volta devo bocciare Grisham!!! Romina

  • User Icon

    Luca

    22/08/2015 17.08.15

    Bellissimo! Amo particolarmente il genere, ne ho apprezzato soprattutto l'intricata complessità della trama. Un progetto con mille variabili portato a termine con meticolosa precisione, un grande puzzle composto di piccole tessere incastrate al momento giusto. Il merito dell'autore sta soprattutto nel tenere il filo senza perdere mai il segno, neanche nel minimo dettaglio, oltre ad aver pensato ad una storia tanto elaborata.

  • User Icon

    Gianni

    18/03/2015 12.06.14

    Decisamente sotto tono rispetto al Grisham tradizionale. Troppo forzata la trama. Troppo inverosimile che tutto vada dritto e, soprattutto, troppo complesso il piano perchè tutto vada dritto. Classico libro scritto per obblighi editoriali (e chissà se da lui poi...). Manca la passione dello scrittore, solo all'inizio del racconto Grisham riesce a dar un pò l'idea del sistema "arzigogolato" americano sulla problematica di incarcerare i non colpevoli e quindi ad interessare e far riflettere il lettore, poi si perde in freddezza stilistica. Si arriva alla fine per automatismo, non per coinvolgimento.

  • User Icon

    Ile

    20/01/2015 12.43.32

    Anche se non è il migliore dei suoi libri, è comunque un libro che si legge volentieri. Una piccola critica negativa: Grisham ha sempre saputo inserire nelle sue trame un colpo di scena al momento giusto lasciando il lettore senza parole, ma in questo libro si comprende la realtà dei fatti man mano che si procede nella lettura. Resta sicuramente un buon libro di un grande autore.

  • User Icon

    MariaC

    27/08/2014 00.28.16

    Uno dei migliori gialli letti negli ultimi tempi e uno dei migliori Grisham. Avvincente sino all'ultima pagina. Consigliato agli amanti del genere e non solo.

  • User Icon

    Massimo F.

    25/08/2014 16.54.37

    Un Grisham in grande spolvero che pur senza troppo penare alla ricerca di verosimiglianze (lo ammette lui stesso nei ringraziamenti), riesce a creare una storia molto intrigante e con quel tratto legal-furbesco che indiscutibilmente rende piacevole la lettura e fa dimenticare i passaggi meno credibili. Relax allo stato puro.

  • User Icon

    Marco BG

    28/06/2014 20.57.31

    È il primo libro di John Grisham che ho letto. Ne sono rimasto positivamente colpito, in quanto riesce a fondere pathos con una trama affascinante. "Chi è Malcom Bannister? " tale domanda seguirà il lettore fino alla fine del romanzo. Quando tutto sembra chiaro al lettore, improvvisamente tutto cambia e ridiventa oscuro. Consiglio vivamente l'acquisto agli amanti dei gialli e non solo.

  • User Icon

    Fabrizio

    28/03/2014 15.22.45

    Divorato in 5 giorni. Davvero avvincente e ben scritto. Non c'è un attimo di tregua !

  • User Icon

    Tiziana

    27/02/2014 15.56.55

    Geniale, adrenalinico, coinvolgente, pieno di suspense e di ritmo. Da anni non leggevo più Grisham perché mi era venuto a noia, ma questo romanzo è talmente ben congegnato e sviluppato che mi ha portato nuovamente ad apprezzare un autore così avvincente e machiavellico.

  • User Icon

    maria66

    15/02/2014 12.24.42

    Grande autore ... molto scorrevole

  • User Icon

    Brunella

    08/12/2013 08.57.55

    Niente di che. Il romanzo diventa interessante da metà in poi. Speravo in qualcosa di meglio ma in ogni caso non è male.

  • User Icon

    alfredo

    20/10/2013 12.36.33

    Molto deludente. Fra i peggiori di Grisham. La trama è inverosimile. Fatto molta fatica a non lasciarlo a metà.

  • User Icon

    Paolo

    14/10/2013 12.57.29

    Carino ma niente di piu' ... Si legge piacevolmente ma la trama e molto, troppo forzata; perche' realizzi il suo piano al protagonista devono andare bene tutte le cose, anche le piu' assurde, e .... puntualmente queste si realizzano ! Inverosimile !

  • User Icon

    Costantino

    22/08/2013 10.37.01

    Non sono d'accordo con le recenzioni totalmente negative su questo libro.Devo dire da vecchio lettore di grisham che si è un po' modificato ha perso un po' di verve ma rimane un maestro anche se in questo libro gia' si capisce a pagina 170 come piu' o meno andra' a finire anche se poi il colpo di scena (vedi l'accordo ed i lingotti)non mancano mai!Cmq buono! Costantino

  • User Icon

    Giuseppe

    19/08/2013 12.32.20

    Bel libro grisham si conferma anche se come al solito a volte si perde in descrizioni soporifere personalmente io non avevo ben capito il libro ad un certo punto della narrazione,poi c'è stato il punto chiave e l'ho capito ma come al solito critica il sistema u.s.a in ogni caso interessante da leggere grande john

  • User Icon

    Roger

    08/08/2013 19.52.22

    Trama interessante all'inizio, poi diventa tutto ovvio e il colpo di scena che ti aspetti non c'è.

  • User Icon

    fulvio

    10/07/2013 15.03.25

    E' il primo libro che ho letto di questo autore; una lettura molto veloce, forse perchè Grisham indugia moltissimo sull'aspetto descrittivo e di contorno.. Sufficientemente appassionante

  • User Icon

    Silvia

    09/05/2013 14.25.34

    Non particolarmente accattivante il romanzo prende forma solo dopo la meta'.Un po' troppo noisosa e ripetitiva la prima parte, comunque carino da leggere, anche se l'autore ha fatto di meglio e percio' mi aspettavo di piu'.

  • User Icon

    ipnosi

    04/05/2013 17.14.40

    Non sono d'accordo con coloro che si dicono delusi da questo romanzo. Io penso che con gli ultimi due suoi lavori, ossia questo e "I contendenti", si sia visto qualcosa dell'estro del primo Grisham, che difficilmente leggeremo più ma che quantomeno è più godibile degli scritti degli ultimi anni.

Vedi tutte le 38 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione