Exsultate Jubilate / Miserere n.2 - CD Audio di Wolfgang Amadeus Mozart,Giovanni Battista Pergolesi,Lella Cuberli,Martinho Lutero

Exsultate Jubilate / Miserere n.2

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Martinho Lutero
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Stradivarius
Data di pubblicazione: 18 dicembre 1998
  • EAN: 8011570500052
  • Wolfgang Amadeus Mozart Cover

    Compositore austriaco. Il «bambino prodigio». i primi viaggi a monaco, parigi e londra. Il padre Leopold era maestro di cappella presso il principe arcivescovo di Salisburgo quando Wolfgang nacque, il 27 gennaio. Prima ancora di imparare a leggere e a scrivere, il piccolo M. rivelò prodigiose doti musicali, tanto che a quattro anni già suonava il clavicordo e a cinque componeva minuetti che il padre trascriveva. Anche la sorella Marianna, detta Nannerl, di cinque anni maggiore, suonava il clavicembalo con grande abilità; cosicché Leopold, perseguendo tenacemente l'educazione musicale dei figli, pensò di metterne subito a frutto le qualità precoci. Nel gennaio 1762 Leopold si recò con la famiglia alla corte dell'elettore di Monaco di Baviera, dove i due piccoli musicisti tennero concerto, suscitando... Approfondisci
  • Giovanni Battista Pergolesi Cover

    Compositore. Figlio di un agronomo al servizio di un architetto militare, poté studiare grazie all'aiuto di alcuni nobili di Jesi, prima nella città natale e poi nel conservatorio dei Poveri di Gesù Cristo a Napoli. Qui fu allievo di Durante per il contrappunto. Nel 1731 presentò il dramma sacro La conversione di San Guglielmo d'Aquitania; l'anno stesso esordì in teatro con Salustia, ma l'esito fu poco felice. Grande successo ebbe invece la sua prima opera buffa, Lo frate 'nnammorato (1732) su libretto napoletano di G.A. Federico. Nel 1733 presentò al teatro S. Bartolomeo Il prigionier superbo, i cui intermezzi, col titolo La serva padrona, ottennero un vero trionfo ed ebbero subito vita autonoma al di fuori del dramma cui erano destinati. Nel 1734 fu la volta dell'Adriano in Siria, del quale... Approfondisci
  • Lella Cuberli Cover

    Soprano statunitense naturalizzato italiano. Esordì a Siena nel 1972 con La carriera del libertino di Stravinskij e nel 1975 a Budapest in Traviata, segnalandosi come interprete del repertorio balcanistico. È comparsa nei principali teatri italiani in opere del '700 e del primo '800 italiano; per la dolcezza del timbro, il virtuosismo e la sensibilità interpretativa è considerata uno dei maggiori soprani rossiniani (da segnalare: Guglielmo Tell, Tancredi, Viaggio a Reims). Approfondisci
Note legali