Categorie

Jules Verne

Curatore: M. Ferrara
Editore: Passigli
Collana: Le occasioni
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: 121 p., Brossura
  • EAN: 9788836809011
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Emanuele

    15/04/2017 22.28.23

    Un altro lavoro prezioso quello di Jules Verne, che ancora una volta con ironia e un pizzico di satira, fa riflettere sulla reale necessità di un progresso tecnologico sfrenato senza una reale direzione. La trama del racconto è la seguente; a Quiquendonia, un paese che non figura nelle cartine geografie e i cui abitanti vivono da secoli in una estenuante calma regolata da una buona dose di accidia serve l'illuminazione notturna. Il dottor Ox con il suo fido assistente Ygène cogliendo la palla al balzo propongono al borgomastro e al suo vice di poter installare nella città delle lampade di nuova generazione e di potersi far carico delle spese che questa impresa comporta. Non potendo rifiutare un simile offerta il borgomastro accetta lasciandosi così abbindolare, ignaro del secondo fine che il dottore ha. Dalle prime righe si capisce che quello a cui il dottore si prepara è un importante esperimento e che i Quiquendoniani sono delle povere cavie. I colpi di scena non mancheranno, il ritmo della narrazione aumenta, più avanti si va con l'esperimento e il tutto è giocato su un registro linguistico medio alto, con punte di aulicismoma senza mai appesantire la scrittura che rimane agile e scorrevole. Il racconto ha una duplice funzione, quella di affascinare, di divertire il lettore utilizzando un'impostazione a tratti comica, e quella di far riflettere sull'uomo e sulla tecnologia. Buona lettura!

  • User Icon

    Simone

    22/10/2013 17.57.46

    Un delizioso romanzo breve (racconto lungo?) sui rischi legati alle innovazioni scientifiche e, soprattutto, sull'ingenuità e creduloneria del popolo di fronte alle novità e tendenze del momento. Condito con massicce dosi di ironia e sarcasmo.

  • User Icon

    Jessy

    09/03/2013 19.20.57

    Una lettura veramente piacevole, che nello spazio di pochissimo tempo - si tratta di un racconto molto breve - fa apprezzare tutta la seria ironia e la capacità narrativa di Verne. Alcuni dialoghi sono molto divertenti, e il tutto è raccontato con serietà e occhio critico; la trama, semplice e lineare, è tuttavia originale: non si tratta dei viaggi fantastici cui Verne ci ha abituato con le sue opere più famose, ma di una vicenda chiusa in una piccola città, un po' assurda nella lentezza della sua vita cittadina. Molto carino, consgliatissimo per chi vuole concedersi qualche ora di lettura poco impegnativa, ma non per questo noiosa!

  • User Icon

    AG

    10/09/2007 11.13.06

    Un altro capolavoro di Verne, anche se minore. Corto ma interessantissimo racconto (nell'edizione Hetzel infatti era insieme ad altri racconti). Ho una buona edizione Einaudi di qualche anno fa, però irritante per le note a beneficio degli studenti. Come al solito visionario, divertente e istruttivo. Il dottor Oss e l'aiutante Igeno, che pur essendo protagonisti appaiono solo in poche righe, compiono un esperimento modificando l'aria di una tranquillissima cittadina fiamminga. L'aumento dell'Ossigeno provoca incontenibile euforia e irritabilità, provocando spassose reazioni (ricordo una cosa simile in una storia di Paperino, molti anni fa...). Impareggiabile il dialogo tra il Sindaco e il consigliere sulle decisioni da prendere. Jules Verne, il più grande.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione