Fashion killers - Scott Westerfeld - copertina

Fashion killers

Scott Westerfeld

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Silvia D'Ovidio
Editore: Fazi
Collana: Lain
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 28 ottobre 2010
Pagine: 270 p., Rilegato
  • EAN: 9788876251146

Età di lettura: Young Adult

Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,99

€ 18,50

Punti Premium: 19

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 18,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vi siete mai chiesti chi è stato il primo ad attaccare una grossa catena a un portafogli, o a indossare pantaloni di due taglie più grandi? O chi è stato il primo a infilarsi un cappello da baseball al contrario? Ora lo saprete. Si chiamano gli "Innovatori" e sono il vertice, la cuspide della piramide della moda. Il diciassettenne Hunter Braque è un Cool Hunter. Il suo lavoro? Trovare quanto di più smagliante e fico c'è sul mercato. Il suo modus operandi? Osservare, ma non intervenire mai. Un giorno, tuttavia, qualcosa accade. Hunter e Jen, la ragazza di cui è pazzamente innamorato, trovano il cellulare della boss del ragazzo abbandonato in un edificio: la donna sembra misteriosamente svanita nel nulla. In una folle corsa contro il tempo, i protagonisti si troveranno presto catturati in una ragnatela di intrighi, ma, se la cosa potrà consolarli, sarà una ragnatela di marca...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,29
di 5
Totale 7
5
2
4
2
3
0
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    SteamBoy

    11/02/2013 23:40:21

    Non sarei così negativo nel valutare questo romanzo. Certo siamo piuttosto lontani dai capolavori che Westerfeld avrebbe tirato fuori in seguito (The Uglies su tutti), ma ci sono comunque parecchie cose buone, principalmente lo stile accattivante e vivace con cui la vicenda è narrata. I protagonisti non sono mai fermi, sempre persi in qualche stramba avventura o inseguiti da qualche brutto ceffo, mentre l'attrazione che cresce pian piano tra loro aggiunge una vena romantica realistica e discreta. La storia procede leggera, a tratti surreale, i personaggi sono spesso solo abbozzati e descritti non tanto per farci capire come sono fuori ma per quello che rappresentano. Il bello di Westerfeld è che non ci seppellisce mai sotto decine di aggettivi pomposi o descrizioni chilometriche di qualsiasi cosa sia visibile in scena, ci dice solo quello che ci è indispensabile sapere e lascia poi che sia la nostra mente (aiutata anche dalle tante note di colore sparse qua e là) a farci immaginare tutto il resto.

  • User Icon

    Charlotte

    04/10/2012 14:23:05

    Incredibile come questo romanzo non sia stato compreso per niente! Troppo intelligente? L'avevo letto anni fa in inglese perché in America ha vinto molti premi, pur non essendo il più venduto di Westerfeld, e l'ho trovato illuminante. Col pretesto di una spy story svela ai più giovani come il marketing riesca a plagiarli, rubando a loro stessi le mode da imporgli: forse i ragazzi non vogliono sentirsi spiegare niente di tutto ciò perché l'ignoranza è felicità e una farfalla dissezionata non è più così bella. Io l'ho regalato a ogni nipote e l'hanno apprezzato, ma forse perché nella mia famiglia ci insegnano a guardare sempre il rovescio della medaglia.

  • User Icon

    angela

    30/09/2012 13:49:11

    Un libro assolutamente inutile, che parla del niente. L'idea di base è bella ma è strutturato proprio male, non ha colpi di scena, non emoziona, una volta finito nemmeno te lo ricordi, non mi ha lasciato niente e devo dire per giunta che l'ho terminato a fatica. L'ho acquistato nonostante il volume "Vampirus" mi avesse inorridita e delusa parecchio,ma questo libro è l'ennesima delusione. Non so.. comincio a pensare che "Brutti" e "Perfetti" forse siano stati solo un colpo di fortuna per questo scrittore che mi ha delusa veramente parecchio.

  • User Icon

    Mattia

    03/07/2011 01:29:42

    Abituato ad altri libri di Westerfeld mi aspettavo di più, molto di più. Il fatto che sia stato scritto precedentemente rispetto ad altri suoi romanzi più famosi, arrivati prima in Italia, è evidente. Libro dagli spunti interessanti ma che non cattura.. personaggi, trama ed ambientazione lontanissimi dall'avere il carisma o il magnetismo a cui Westerfeld ci ha abiuati con altre opere come Midnighters. Pecca inoltre di quell'ingenuità che spesso colpisce i romanzi adolescenziali

  • User Icon

    Dawn

    20/02/2011 19:09:03

    Di tutti i libri di Westerfeld, questo è il mio preferito, a pari merito con Vampirus. La storia è in realtà un pretesto per spiegare ai ragazzi come siano manipolati dalle mode e dalle multinazionali, e non mi pare un intento da poco, considerato che la lettura è adatta a qualsiasi fascia d'eta. Non per nulla è un romanazo pluripremiato: perché ti costringe ad aprire gli occhi. Bello, bello, bello.

  • User Icon

    LadyAileen

    06/01/2011 23:46:04

    Dopo la mini serie dedicata ai vampiri, Scott Westerfeld si cimenta in un libro per adolescenti ambientato nel mondo dei cool hunters. Il protagonista é Hunter, un ragazzo di diciassette anni che di professione fa il Cool Hunter ovvero quelli che dettano la moda. Jen é invece un'Innovatrice (una persona Antilogo ma con un elemento particolare che la rende originale). Infine, i Fashion Killer coloro che non amano il consumismo sempre più dilagante. Dopo un incontro casuale, i due ragazzi vengono coinvolti nella misteriosa scomparsa del capo di Hunter e catapultati nel mondo dei Disturbatori. Una trama davvero originale, bella, divertente e con uno stile assolutamente leggero e fresco. Quello che cattura immeditamente l'attenzione é che nonostante si parli di oggetti cool non troverete citato alcun marchio (salvo Google) ma sarà il lettore attraverso degli indizi a cercare di individuarli. I personaggi sono ben caratterizzati, simpatici con le loro manie assurde, aggiungiamo quel pizzico di romanticismo che non guasta mai e per finire la tematica così attuale della nostra cultura ossessionata dalla moda (trattata in modo intelligente). Interessante come l'autore descriva il modo in cui le tendenze iniziano, si diffondono e muoiono così in fretta. L'ambientazione non poteva che essere New York ai giorni nostri e la narrazione é in prima persona, infatti é lo stesso Hunter che racconta la sua storia. L'unica cosa che avrei modificato é il finale perché per buona parte del libro é davvero adrenalinico, denso di mistero, suspance e azione ma il finale é piuttosto banale, insomma, mi sarei aspettata qualcosa di più atipico.

  • User Icon

    Dj

    03/01/2011 09:15:31

    Occasione sprecata!! L'idea è davvero bellissima e originale e anche la costruzione dei personaggi, dei dialoghi, delle situazioni sono a tratti geniali. Tuttavia l'impressione finale è che l'autore non abbia voluto spingersi fino in fondo nell'esporre le proprie idee, come se avesse optato, in corner, per una via di mezzo in fondo banale e troppo politically correct, di compromesso, per evitare l'aperta condanna di un certo modello/situazione su cui si fonda in realtà tutta la narrazione. Questo confonde gli intenti dell'autore e offre la sensazione di essere stati presi in giro, come se egli non fosse stato del tutto onesto con il lettore, poichè tutto il libro costruisce una tensione narrativa al cardiopalma che infine svapora in un nulla di fatto, in una leggerezza da sopa opera che risulta fortemente fuori luogo. Peccato perchè la prima parte del libro è davvero strepitosa e avrebbe potuto essere un vero capolavoro nel suo genere...

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Scott Westerfeld Cover

    Vive tra New York e Sydney, in Australia. Insieme a Christopher Paolini e Stephenie Meyer è stato nominato da Amazon come uno degli autori che hanno rivoluzionato il mondo e il linguaggio della letteratura young adult.Ha scritto una quindicina di romanzi tra fantascienza, steampunk e young adult, tra cui (pubblicati in Italia) L'ora segreta. I diari della mezzanotte (Newton Compton 2009), Vampirus (Fazi 2008), Apocalypse Vampirus (Fazi) e i primi due volumi della serie Uglies (Brutti e Perfetti, entrambi pubblicati da Mondadori nel 2006 e nel 2007). Leviathan (Einaudi 2010) è considerato un punto di svolta nel suo lavoro. È il primo volume di una trilogia (il secondo volume, Behemoth sarà ambientato a Costantinopoli, nell'Impero ottomano). Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali