Categorie

Ernest Hemingway

Editore: Mondadori
Edizione: 17
Anno edizione: 1998
Formato: Tascabile
Pagine: 256 p.
  • EAN: 9788804450955

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    MIKARLO

    09/03/2011 17.27.24

    Una pennellata, un ballo, un pugno, una carezza: lo straordinario Hem.

  • User Icon

    Antonio Gatti

    25/06/2007 20.03.58

    Ho letto tanti anni fa Il Vecchio e il Mare e questo e' il mio secondo Hemingway... all'inizio ero cosi' entusiasta e mi ripetevo che d'ora in poi avrei letto tutti i suoi libri, poi questa sua ingenuita' a volte imbarazzante e sicuramente falsa, cioe' figlia di una forte rielaborazione dovuta ai numerosi anni passati tra il momento in cui queste esperienze sono state vissute e quando sono state messe su carta, mi hanno un po' raffreddato... oltretutto c'e' chiaramente un calcolo misurato nel giudizio dell'uno e dell'altro artista, scrittore menzionati che non possono certo prescindere dal giudizio maturato negli anni seguenti... insomma, il talento e' indiscusso, la voglia di leggerlo rimane, ma non e' certo il suo capolavoro

  • User Icon

    maria

    27/10/2006 21.07.10

    Ho letto questo libro innumerevoli volte, l'ho sottolineato, l'ho amato e sono andata a Parigi sulle tracce di Hemingway e della sua boheme quando era giovane povero e molto felice. Ho camminato nelle sue strade: da rue cardinal Lemoine , rue de Mouffetard e poi al Pantheon attraverso il Luxemburg , e su per Montparnasse fino ad arrivare alla Closerie des Lilas dove ho 'visto' tutta la sua vita seduta davanti a un cafè creme come prendeva lui. Assolutamente affascinante

  • User Icon

    baton

    01/09/2006 21.02.22

    Non ho mai amato particolarmente Hemingway ma con questo libro mi sono dovuto ricredere. C'è una disarmante onestà intellettuale verso il mestiere di scrivere ed una "americanità" così incredibilmente vicina alla "francesità" di Paul Lèautaud.

  • User Icon

    luca

    30/08/2005 14.56.24

    Hemingway racconta la sua gioventù parigina: un ricordo splendido, malinconico e a tratti lirico. E' il romanzo ideale per chi si accosta a Hemingway per la prima volta. Magnifici i dialoghi con la prima,dolcissima, moglie.

  • User Icon

    Emanuele

    19/12/2004 13.35.28

    Un racconto più bello dell'altro un pò romantico un pò boheme. La generazione perduta a Parigi.

  • User Icon

    Faldi

    17/03/2003 12.53.38

    E' il primo che leggo di Hemingway ed è stato molto interessante, tra l'altro lo stile è la leggibilità in... penna. Una sola attenzione: non è un vero romanzo ma un misto di fantasia e di cronaca della vita "bohemien" della Parigi anni 20 (e 30). Oggi compro "Fiesta" e Vi saprò dire com'è !

  • User Icon

    Leonardo Moro

    25/10/2002 17.27.36

    fantastico ! libro di ricordi, parigi, sullo sfondo, personaggi che sono tutti artisti, scrittori, poeti, e la magia dello stile del vecchio Hem. il libro che cattura e non vi lascia, fino all' ultima pagina.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione