Editore: Chiarelettere
Collana: Narrazioni
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 14 giugno 2018
Pagine: 176 p., Brossura
  • EAN: 9788832960129
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sara

    20/09/2018 18:45:06

    Una scrittura feroce, asciutta, diretta. Non sbaglia un colpo, ogni frase una stoccata che mira precisa al cuore. Distopia ambientata in Val Trebbia, la festa nera ci racconta un futuro che è già presente; una desolazione dell'anima, la perdita d'identità, non il solito mondo andato in pezzi per una catastrofe naturale. Personaggi, stile, storia: si gioca tutto la Bellocchio e lo fa al meglio. Lettura capace di coinvolgere tutti, dai quarantenni che trovano nel testo piccole chicche e citazioni, ai ventenni che si riconoscono nel mondo dei social network e delle loro leggi. Breve ma intenso.

  • User Icon

    Elena

    30/07/2018 08:07:20

    Violetta Bellocchio ha fatto centro, rivelandoci un'apocalisse contemporanea che certamente deriva dall'attuale comportamento degli esseri umani. Indizio dopo indizio non si tarderà a scoprire che le epidemie di malattie un tempo debellate, hanno distrutto mezza umanità. Il resto l'ha fatto la rabbia, quella che vediamo ogni giorno in rete, quella che ormai ci viene propinata ogni giorno e ci appare insormontabile. In questo mondo distrutto, si muovono i protagonisti, in viaggio per girare un documentario tra comunità e sette. Con una scrittura feroce, trasparente ma dolorosa, la Bellocchio ci conduce fino a Satana. La festa nera è un distopico gotico che merita d'essere definito, senza esagerare, capolavoro.

Scrivi una recensione