Fiabe sonore. A mille ce n'è... Le storie più belle da leggere e ascoltare. Ediz. illustrata. Con 2 CD Audio. Vol. 2

Curatore: S. Pisu
Editore: Fabbri
Collana: Album illustrati
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 9 ottobre 2013
Pagine: 246 p., ill.
  • EAN: 9788845198625

Età di lettura: Da 4 anni

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Alzi la mano chi non torna di colpo all'infanzia alle note di "A mille ce n'è nel mio cuore di fiabe da narrar...". Dalla prima pubblicazione su dischi a 45 giri negli anni Sessanta, realizzata con i migliori sceneggiatori e attori del tempo, le Fiabe Sonore sono un classico intramontabile. Questa nuova edizione propone le storie più amate nella registrazione originale, con dialoghi, rumori del bosco e degli animali, melodie e canzoni, in due CD accompagnati da illustrazioni d'epoca. Una raccolta per far felici i più piccoli e far tornare bambini i più grandi. Per entrare in un mondo fatato, come dice il cantafiabe, "basta un po' di fantasia e di bontà". Età di lettura: da 4 anni.

€ 20,40

€ 24,00

Risparmi € 3,60 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Vale

    18/11/2018 19:23:45

    A mille ce n'è... Queste fiabe le ascoltavo sempre da piccola, solo che allora non c'erano i cd, ma i piccoli dischi neri! Ovviamente quei piccoli dischi non esistono più, ma qualche vecchio volume delle fiabe ancora si, ma quando ho trovato questi volumi, non ho potuto non comprarli!!! E anche se ho superato da un pezzo l'età in cui si ascoltano le fiabe, non ho resistito e ho ascoltato il cd e sfogliato il volume, aspettando l'avviso per votare pagina,proprio come facevo da piccola! Lo consiglio a tutti coloro che li hanno avuto da piccoli e ora hanno dei bimbi, lo consiglio anche a tutii gli adulti che si sentono sempre un po' bambini come me.

Scrivi una recensione