Categorie

Andrea Baranes

Collana: Inchieste
Anno edizione: 2012
Pagine: 334 p. , Brossura
  • EAN: 9788862205528

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sergio

    29/12/2014 21.14.05

    Sulla crisi i giornali ne hanno scritto di tutto e di più. Tuttavia troppo politica e poca finanza, quella vera, quella poco nota ai più. Le banche. Oh no, non quelle tedesche, le nostre. Le nostre banche che hanno nuotato nel fango più lurido, e continuano a nuotarci, tanto poi ripaghiamo noi il detergente economico. Quanto schifo, ben documentato con nomi e cifre. Va beh! Riusciamo solo a sapere e nulla più. La storia non cambia e nessun governo ci ha provato a cambiare. Ma la rabbia monta.

  • User Icon

    mauro

    26/02/2014 18.08.07

    l'autore riesce a fornire una descrizione profonda - ma priva di troppi tecnicismi - del sistema finanziario contemporaneo, trascendendone gli aspetti più immediati per introdurre il lettore ad una riflessione etica sul sistema economico globale. ai limiti estremi dell'inchiesta di approfondimento o della riforma governativa è inevitabile e necessario ridiscutere quale sia oggi il bene per il singolo individuo, al netto di qualsiasi ideologia economica.

  • User Icon

    Giovanni

    12/09/2013 11.54.59

    Libro di estrema chiarezza, illuminante nel descrivere i perversi meccanismi del (fino ad ora ) complesso mondo della finanza. Didatticamente molto valido, permette di comprendere gli errori, le manipolazioni, le distorsioni e le nequizie dei "too big to fail" anche a chi si accosta alla materia per la prima volta, agli studenti e ai non addetti ai lavori in generale. Utile anche per capire cosa può fare ognuno di noi: dopo averlo letto infatti, non si potrà più dire "non ho capito" o " non sapevo"...

  • User Icon

    marco vacchetti

    03/06/2012 12.56.24

    Il libro spiega bene le difficoltà dell'attuale sistema economico in balia di derivati, edge funds, shadow banking e 1000 altre diavolerie. Con un linguaggio semplice e con esempi immediatamente comprensibili descrive la questione cruciale del debito e della speculazione, sia a livello nazionale che globale. L'appello alla necessità di una rinnovata gestione etica della finanza suona più che convincente, riproponendo l'idea di un'economia al servizio delle persone al posto di un neoliberismo selvaggio che pone le persone al servizio dell'economia. Interessanti nella parte finale le proposte concrete per attuare l'auspicabile mutamento di rotta, non a partire da ideologie obsolete, ma per rendere più efficiente (ed equo) l'intero apparato finanziario.

  • User Icon

    Alex

    18/05/2012 19.40.26

    Scritto molto bene,chiaro e illuminante per farsi un'idea di come funziona la finanza. Complimenti all'autore,straconsigliato a tutti.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione