Categorie

Phil Klay

Traduttore: S. Pareschi
Editore: Einaudi
Collana: Supercoralli
Anno edizione: 2015
Pagine: 247 p. , Rilegato
  • EAN: 9788806212636

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    RICCARDO

    16/05/2016 22.32.11

    Libro di racconti che descrive la guerra in Iraq dal punto di vista degli americani (vari reduci, un prete, un funzionario degli Affari Esteri...). La violenza della guerra devasta gli uomini e gli animi di tutti quelli che ne fanno parte. Per capire la devastazione psicologica e fisica dei piu' forti nelle guerre di oggi. Da leggere il racconto "Il denaro come sistema di armamento" per rendersi conto dello spreco di denaro nella finta ricostruzione dell'Iraq (dopo lo spreco in armamenti che uccidono civili inermi...). "Quando la squadra (del Marine morto) si avvicino' alla croce del soldato, gli uomini s'inginocchiarono gli uni accanto agli altri, ciasuno con il braccio sulla spalla del vicino, stringendosi fra loro finche' non diventarono un unico, silenzioso blocco piangente. Quando sono pronti a combattere, i marines sono guerrieri terrificanti. Nel dolore somigliano a bambini." (Non ho dato voto 4 per le troppe sigle che ci sono che ti costringono ogni rigo o poco piu' ad andare alla legenda in fondo al libro. Se venivano scritte accanto alla parola avrebbero permesso di leggere il libro in meta' tempo.)

  • User Icon

    marcello bezzi

    30/05/2015 17.04.36

    Chi sono i buoni ? Chi sono i cattivi ? Vittime sofferenti tutti prima, durante e dopo. Ma il senso di appartenenza , la giovinezza avventurosa e l'incoscienza portano tante vite in paesi lontani a combattere una guerra altrui ! Buono questo intrecciarsi di storie che proprio per il fatto di essere dense di sigle ci fanno riflettere sulla deformità della pianificazione della guerra. Premio nel 2014 già superato da una nuova guerra .

Scrivi una recensione