Editore: Time Crime
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2017
Pagine: 315 p., Brossura
  • EAN: 9788866883159
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,96

€ 10,96

€ 12,90

Risparmi € 1,94 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    La trama incuriosisce ma non rende l’idea di quello che invece è il libro. Avvincente dalla prima all’ultima pagina, racconta la storia di due sicari che vivono ai confini della criminalità organizzata, nella provincia napoletana, quella preferita dai clan per i loro traffici e i loro nascondigli. Mi piace tantissimo il fatto che la protagonista sia una donna. Una donna forte e carismatica che ha dovuto subire così tante ingiustizie e fin da subito ha suscitato in me un forte affetto. Adoro il rapporto che ha con Buba, questo amore viscerale ma non dichiarato. Lui è descritto come un uomo tutto d’un pezzo, sicuro di sè e anche pericoloso, ma allo stesso tempo soprattutto nei dialoghi con Alisa, si scopre essere anche fragile. In contraddizione con il mestiere che svolge, ama leggere e ascoltare musica classica, ha un carattere preciso e minuzioso. Lo stile di scrittura è ottimo. Mi piacciono molto le descrizioni, sono poetiche, nonostante i luoghi che raccontino siano in realtà degradati e per niente eleganti. E’ come un film d’azione. Il linguaggio è ricercato, le parole non sono scelte a caso ma studiate per esprimere al meglio gli stati d’animo e le situazioni. I salti temporali scelti dall’autore per raccontare il passato di Alisa donano alla narrazione un ritmo ancora più serrato, non sono fastidiosi, anzi, è come se si stessero leggendo due storie in contemporanea che ad un certo punto si incontrano. Ammetto che la parte romanzata con la storia d’amore ha dato quel tocco in più che mi ha conquistata. Però allo stesso modo posso dire che il personaggio di Alisa e tutte le sue vicende meritano davvero. Per quanto riguarda le vicende raccontate, spesso sono davvero spregevoli, purtroppo però quando parliamo di criminalità è sempre così. Ciò che però mi ha stupita è che sotto tutta questa schifezza (perchè solo così si può chiamare), emergono sentimenti sinceri, voglia di riscattarsi in qualche modo anche se non è sempre possibile.

  • User Icon

    Pupottina

    03/04/2017 17:49:11

    È il primo romanzo di DIEGO DI DIO che leggo e ne ho apprezzato lo stile conciso e scorrevole, la notevole potenza evocativa delle immagini, rese con descrizioni particolareggiate, e le sequenze narrative dove si annida sempre un colpo di scena eclatante.

  • User Icon

    Ciro D'Onofrio

    15/03/2017 21:25:52

    Un libro dal ritmo veloce ed incalzante che si legge tutto di un fiato, La storia di una discesa all'inferno senza speranza, senza redenzione.Un'inferno abitato di puttane, papponi, killer e camorristi in cui il lettore cerca, senza trovarla, la salvifica via d'uscita.Un'abile ed accattivante pulp dotato di un fascino perverso nelle cui spire è difficle non rimanere stregati.unica debolezza una certa prevedibilità.Una lettura "coraggiosa", assolutamente consigliata

  • User Icon

    Elisa

    08/02/2017 19:52:45

    Le città del mondo scandiscono le vite di coloro che le abitano. E allora la Napoli di Alisa e Buba è un tesoro sepolto sotto decenni di criminalità, degrado umano, fumi della più varia sporcizia fisica e morale; anzi, si potrebbe addirittura dire che in questo romanzo la parola morale perda il suo comune significato, poiché quando la realtà presenta il conto più salato non c'è spazio per le disquisizioni su cosa sia lecito e cosa non lo sia: uccidere per vivere è un'opzione contemplata, forse persino auspicabile in certi contesti. La vendetta diventa comprensibile, i concetti di giustizia e ingiustizia assumono le sfumature dei pensieri di chi si confronta con essi. E Napoli, con il proprio repertorio di prostitute, papponi, ladri e grandi capi malavitosi, è a sua volta un personaggio come gli altri: tenta di resistere, di non cadere nell'ultimo baratro. Striscia nei vicoli, non ha vergogna a mostrarsi agli occhi indiscreti dei passanti. In una parola sopravvive, in una parola esiste. Un libro da leggere tutto d'un fiato!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione