Recensioni Frankenstein

  • User Icon
    21/04/2015 10:33:49

    Come recita la sinossi: "un romanzo che ha il ritmo musicale della poesia e una poesia che acquista lo spessore del romanzo", questo è quello che accomuna tutte le opere di Stefano Falotico, tutte eppure così diverse fra loro. Qui la trama si sviluppa attraverso i moti dell'animo del protagonista, sono i suoi pensieri, le sue introspezioni a portare avanti il racconto e raggiungono, secondo me, il loro apice quando è il Frankenstein mostro, "bellissimo esemplare di anima vagante, insaziabile, tortuosa, piena di ombre ma anche colorata", a guardarsi dentro e interrogarsi, riflettere sul suo essere magnifico eppure orrore agli occhi degli altri, sul suo bisogno di trovare una creatura a lui affine per trovare conforto, sul rapporto unico e indistricabile con suo padre, l'uomo che l'ha creato. Ognuno può trovare tanto di sé stesso in questo libro e se ne può stupire e deliziare come è successo a me.

    Leggi di più Riduci