I fratelli Karamazov - Fëdor Dostoevskij - copertina

I fratelli Karamazov

Fëdor Dostoevskij

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 marzo 2014
Pagine: 1039 p.
  • EAN: 9788806220334

62° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa straniera - Classica (prima del 1945)

Salvato in 484 liste dei desideri

€ 17,10

€ 18,00
(-5%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

I fratelli Karamazov

Fëdor Dostoevskij

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


I fratelli Karamazov

Fëdor Dostoevskij

€ 18,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

I fratelli Karamazov

Fëdor Dostoevskij

€ 18,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 18,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"I fratelli Karamazov sono il romanzo più grandioso che mai sia stato scritto, l'episodio del Grande Inquisitore è uno dei vertici della letteratura universale, un capitolo di bellezza inestimabile... Non è certo un caso che tre capolavori di tutti i tempi trattino lo stesso tema, il parricidio: alludiamo all'Edipo re di Sofocle, all'Amleto di Shakespeare e ai Fratelli Karamazov di Dostoevskij. In tutte e tre le opere è messo a nudo anche il motivo del misfatto: la rivalità sessuale per il possesso della donna." (Sigmund Freud)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,65
di 5
Totale 34
5
29
4
2
3
1
2
0
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    enrico

    19/07/2020 06:27:53

    Ci sono libri lunghi, lunghissimi che se avessero metà delle pagine la storia ne beneficerebbe. E poi c'è un libro come "I fratelli Karamazov" a cui non toglieresti neanche una delle mille pagine. Mi sono avvicinato un po' intimorito dalla lunghezza e dalla possibile pesantezza e ne sono rimasto conquistato divorandomelo in tre settimane. Che dire? E' uno dei più importanti testi della letteratura di ogni tempo, con una quantità di spunti e argomenti che richiederebbero due-tre letture per comprenderlo pienamente. Se avete la testa libera e un po' di tempo a disposizione, non perdetevelo!

  • User Icon

    sara

    22/06/2020 11:51:17

    da non lasciarsi spaventare dalla mole. una volta iniziato impossibile staccarsi da libro

  • User Icon

    teresa

    08/06/2020 16:29:19

    Dire che me l'aspettavo non posso proprio. Quando ti trovi di fronte ad un libro enorme c'è sempre qualche dubbio. Il romanzo è stato scritto in tempi lontani, in un linguaggio al quale non sono abituata, pieno di dettagli e di difficile interpretazione, ma rimango stupefatta nel constatare che è stata una lettura piacevole. Un capolavoro sicuramente. Non scorrevolissimo e non per tutti, ma, un libro da leggere una volta nella vita senz'altro.

  • User Icon

    askenazi

    17/05/2020 21:24:25

    Grande capolavoro della letteratura, tra i più belli dell'ottocento russo. I personaggi hanno una caratterizzazione unica.

  • User Icon

    MARCO

    17/05/2020 16:16:35

    Di certo non sarò io ad aggiungere elementi indispensabili alla fruizione di questo scritto; intere biblioteche sicuramente avranno sviscerato ogni singola parola e contestualizzato i periodi. Io per primo non saprei da dove iniziare. Dostoevskij non scrive romanzi, bensì sinfonie. La 'polifonia', la musica risultante ci avvolge e ci trasporta in complessi stati d'animo. Non c'e' il bene, non c'e' il male, non c'e' il progresso dell'uomo, non c'e' Dio. Tutto si unisce, si annulla ed un nuovo pensiero di speranza nasce adesso.

  • User Icon

    Marco

    17/05/2020 14:41:16

    Come altri classici russi, questo romanzo colpisce sin dalle prime pagine per la sua forza letteraria. Certe considerazioni filosofiche sull'esistenza di Dio, sulla religione, sulla fede, sconvolgono in alcuni passi l'animo del lettore.

  • User Icon

    luftmensch

    16/05/2020 23:46:11

    Una prosa articolata ma mai prolissa, una narrazione approfondita ma mai macchinosa, una tendenza ad addentrarsi sempre più nel profondo delle cose senza mai perdervisi; la storia dei tre fratelli Karamazov è un paradigma universale dei più profondi dilemmi che attanagliano l'uomo, sullo sfondo di una trama pervasa di suggestioni filosifche ma che si lascia abbandonare a passaggi toccanti, avvincenti, misteriosi e persino ricchi di suspense.

  • User Icon

    Mauro

    16/05/2020 17:32:53

    Capolavoro di psicologia, come solo Dostojevskij e certa letteratura russa riesce ad essere. Dostojevskij narra i personaggi e li fa parlare con un approfondimento psicologico tale che nemmeno un trattato sulle scienze della mente riesce a raggiungere. Da psicologa trovo che sia più proficuo e chiarificatore leggere questo romanzo che tanti manuali di psicologia sul dialogo interno e sui disturbi d'ansia e borderline. Il godimento emotivo mediato dall'arte narrativa dell'autore è un ottimo veicolante per una profonda ed empatica comprensione dell'animo umano.

  • User Icon

    Frida

    16/05/2020 15:04:59

    Premetto che preferisco Delitto e Castigo, ma anche questo è un capolavoro. Lunghissimo, a tratti pesante, ma in grado di riscattarsi con pagine di grande introspezione psicologica. Le parti sull'amore sono imperdibili.

  • User Icon

    ele

    16/05/2020 13:56:06

    con ragione viene definito il romanzo più grandioso mai scritto nella letteratura.

  • User Icon

    vale

    15/05/2020 18:42:35

    Il classico russo più appassionante di sempre. Lo consiglio a chi vuole una lettura impegnativa ma molto appassionante.

  • User Icon

    Giuseppa

    13/05/2020 18:56:03

    Se esiste nel mondo un libro del genere, hanno perso tutti gli altri in partenza!

  • User Icon

    Marco

    12/05/2020 19:21:16

    Con “I fratelli Karamazov” Dostoevskij riesce a creare uno dei libri più belli di tutto l’ottocento russo, capolavoro immortale coinvolgente per la varietà di vicende e dei personaggi, per la loro caratterizzazione e per le loro tragedie. Si parla di Dio e di come trovarlo, si parla di amore e di come viverlo, si parla di vita e di come affrontarla, un romanzo totale che non può che affascinare, chiunque si potrebbe rispecchiare in una delle molte persone che popolano il mondo dei Karamazov. Da leggere assolutamente.

  • User Icon

    clio

    12/05/2020 06:30:17

    Forse non è scontato partire dicendo che si tratta di un libro bellissimo. Dico non è scontato per via delle opinioni giustamente contrastanti che si possono avere su Dostoevskji, tuttavia, questo libro si rivela di facile lettura rispetto ad altri come Delitto e Castigo e conserva al suo interno tutti gli elementi della narrativa di Dostoevskji senza che se ne perda il sapore. Credo che sia il suo libro più completo, secondo la mia umile opinione, combinando i suoi più bei libri e allo stesso tempo creando un grande classico. Consigliato, potrebbe essere anche un buon punto dove partire per chi voglia iniziare con Dostoevskji non dal solito "Le Notti Bianche".

  • User Icon

    Marcello

    11/05/2020 21:21:44

    La migliore opera di Dostoevskij, da leggere assolutamente

  • User Icon

    Lara

    11/05/2020 21:03:36

    Ho letto "I fratelli Karamazov" subito dopo aver concluso "I demoni", ormai catturata dal fascino del crimine, dalla rappresentazione del male che a Dosto riesce così bene. Nonostante il fondo di oscurità che accomuna entrambi i romanzi, non riesco a confrontarli. Forse perché nei Demoni il male contagia gli uomini sotto forma di pensiero, di riflessione intellettuale, mentre questo è un racconto di impulsi, di passioni, di sangue! Il crimine è uno soltanto: la morte del padre Karamazov. Ma intorno ad esso ruotano tanti personaggi, tanti punti di vista, tante idee, tanti caratteri… La stessa scena, lo stesso delitto sono descritti più volte, ogni volta da un personaggio diverso; gli stessi personaggi sono visti e giudicati da diversi punti di vista; il libro finale, con le arringhe dell'accusatore e del difensore che offrono due ricostruzioni dei fatti totalmente opposte, è solo la dimostrazione conclusiva di questo gioco di infinite versioni tra cui è così difficile scorgere la verità.

  • User Icon

    paestum93

    11/05/2020 15:26:04

    Imperdibile.

  • User Icon

    Fay

    11/05/2020 14:16:16

    I Karamazov sono tre fratelli molto diversi fra loro per temperamento e principi: Dmitrij, Ivan e Alëša, nati dai due matrimoni di Fedor Pàvlovič Karamazov, un uomo egoista che si cura solo dei suoi interessi. Le vicende ruotano sui torti economici del padre nei confronti del figlio maggiore, Dmitrij, e le contese amorose per la stessa donna "perduta". Una vicenda che sfocerà nel delitto del padre di cui si accuserà proprio Dmitrij. Pubblicato a puntate su "Il Messaggero Russo" nel 1879, è l'ultimo romanzo scritto da Dostoevskij. Questo romanzo trasuda passione e ossessione legate alle sfere carnali o spirituali. I tre fratelli (o quattro se si considera Smerdjakov) affrontano se stessi come primo ostacolo per vivere nel mondo, lottando contro le proprie ideologie e i propri credo. Non ho la pretesa di analizzare un libro tanto complesso per personaggi, trama e messaggio. Posso solo dire che la lettura è scorrevole, intrigante e la trama ben strutturata. Alcune passaggi mi sono sembrati superflui, inutili ai fine della storia stessa.

  • User Icon

    Giuseppe

    25/04/2020 19:32:38

    Fin quando non aggiornano l’edizione e approntano una nuova traduzione (vetusta e piena di refusi ed errori grammaticali gravissimi), consiglio di acquistarlo in un’edizione diversa.

  • User Icon

    AdrianaT.

    11/04/2020 06:15:44

    Prima dell'eterna menata dei tremila rubli e del tira e molla di Mìtja con la Grùšen'ka che dura centocinquanta pagine, ne ero entusiasta. Era dai tempi de 'I miserabili' che una lettura non mi accoglieva subito così bene. Insomma era perfetto!, era quel Dostoevskij che stavo cercando dopo un paio di delusioni: peccato proprio per quel pezzo centrale in cui ho faticato e mi sono annoiata parecchio. Povero Dosto!, in questo frangente, per me, superato in stile da Mann e da Proust nel famigliar/sentimental tango. ["C'è in Dostoevskij quella tetraggine anticipata dei primitivi che i discepoli rischiareranno" - M. Proust] Avrei voluto inondarlo di stelle e, sebbene nell'ultima parte mi stavo ripigliando qualche scampolo di piacevolezza, le arringhe finali - dove viene riproposta la menata dei tremila rubli - mi hanno lasciato un po' di amaro in bocca.

Vedi tutte le 34 recensioni cliente
  • Fëdor Dostoevskij Cover

    Figlio di un medico, un aristocratico decaduto stravagante e dispotico, crebbe in un ambiente devoto e autoritario. Nel 1837 gli morì la madre, da tempo malata, e D. venne iscritto alla scuola del genio militare di Pietroburgo, istituto che frequentò controvoglia, essendo i suoi interessi già risolutamente indirizzati verso la letteratura (risalgono a quegli anni le sue prime letture importanti: Schiller, Balzac, Hugo, Hoffmann). Diplomatosi nel 1843, rinunciò alla carriera che il titolo gli apriva e, lottando con l’indigenza e con i disagi di una salute cagionevole, cominciò a scrivere: il suo primo libro, il romanzo Povera gente (1846), che ebbe gli elogi di critici come Belinskij e Nekrasov, rivela già l’attenzione pietosa di D. per... Approfondisci
Note legali