Categorie

Curatore: A. Giacone, É. Vial
Editore: Carocci
Anno edizione: 2011
Pagine: 254 p. , ill. , Brossura
  • EAN: 9788843061174
  Questo volume offre una panoramica sulle più recenti direzioni assunte dalla ricerca storiografica in merito alla figura dei fratelli Rosselli e, più in generale, nel campo degli studi sull'antifascismo, in patria come in esilio. Articolato in cinque sezioni, è nel suo complesso una delle prime occasioni di verifica di una nuova stagione di studi che, se da un lato sta consolidando il quadro interpretativo cui siamo ormai abituati, dall'altro, grazie all'applicazione di approcci nuovi, arricchisce di elementi non secondari una vicenda che ritenevamo in gran parte conosciuta. Sono, in particolare, di grande interesse, anche per le prospettive di ricerca che vi si intravedono, i risultati prodotti dall'incontro con le suggestioni che provengono dalla storia culturale: si vedano le pagine dedicate da Chiara Colombini alla simbologia dei funerali dei Rosselli o quelle di Nicolas Violle sulla rappresentazione artistica della loro biografia. O con gli studi di genere, da cui è discesa una maggiore consapevolezza del ruolo non ascrivibile al solo ambito familiare giocato nella vicenda Rosselli dalla componente femminile. L'attenzione alle reti di relazione che attorno a Carlo e al movimento di GL si vennero tessendo in Italia e all'estero ha inoltre permesso di restituire complessità al contesto in cui operarono, facendo emergere il ruolo di figure finora nell'ombra. Le potenzialità di questo approccio attento alle istituzioni formali e ai circuiti informali, ai luoghi e alle occasioni che permisero evoluzione e circolazione delle idee, è qui testimoniato soprattutto dai significativi contributi offerti dagli storici francesi nel delineare il rapporto fra Rosselli e GL con la politica e la cultura d'oltralpe. Cesare Panizza