Il giallo di via Tadino. Milano, 1950 - Dario Crapanzano - copertina

Il giallo di via Tadino. Milano, 1950

Dario Crapanzano

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Frilli
Collana: Tascabili. Noir
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 1 gennaio 2012
Pagine: 176 p., Rilegato
  • EAN: 9788875637927
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 9,90

Venduto e spedito da LOMELLIBRO

Solo 3 copie disponibili

+ 5,50 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Milano, 1950. È sera, una fredda e buia serata invernale, piove a dirotto. In una vecchia casa di ringhiera, a Porta Venezia, il corpo di una bella donna sulla quarantina, sposata e madre di due figlie, si sfracella sui ciottoli del cortile, precipitando dal quarto piano. L'inchiesta tocca a Mario Arrigoni, commissario capo del Porta Venezia. Tutto farebbe pensare a un suicidio, ma qualcosa nella dinamica dei fatti non convince Arrigoni. Comincia così un'indagine che si svolge in una Milano grigia e fredda, da poco uscita da una guerra le cui macerie sono ancora visibili nelle strade. Mentre intorno sopravvivono usi e costumi destinati presto a sparire. Il piccolo mondo dei coinquilini della presunta suicida sfila davanti a Arrigoni, rivelando diversi personaggi curiosi, una portinaia molto perspicace, nonché miserie, ambizioni frustrate o sbagliate, velleità. Al termine degli interrogatori, il collaudato metodo investigativo e una felice intuizione finale portano il commissario Arrigoni alla soluzione del caso, una soluzione del tutto imprevedibile quanto amara.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 7
5
5
4
0
3
0
2
0
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    archipic

    21/03/2016 19:02:45

    Merita le 5 stelle questo bel romanzo d'esordio di Crapanzano. Un giallo di matrice classica, senza troppi fronzoli, tutto basato sull'analisi dei comportamenti umani e sugli interrogatori delle persone coinvolte. Bei dialoghi, belle descrizioni dell'atmosfera milanese e una soffusa delicatezza nella stesura dell'impianto narrativo e nella caratterizzazione dei personaggi, fanno di questo libro una piacevolissima lettura.

  • User Icon

    archipic

    01/10/2015 15:06:16

    Merita le 5 stelle questo bel romanzo d'esordio di Crapanzano. Un giallo di matrice classica, senza troppi fronzoli, tutto basato sull'analisi dei comportamenti umani e sugli interrogatori delle persone coinvolte. Bei dialoghi, belle descrizioni dell'atmosfera milanese e una soffusa delicatezza nella stesura dell'impianto narrativo e nella caratterizzazione dei personaggi, fanno di questo libro una piacevolissima lettura.

  • User Icon

    andrea

    18/11/2013 12:23:29

    non avrò la sensibilità dei recensori che mi hanno preceduto (il mondo è bello perché vario)...ma a volte penso che l'editoria stia veramente esagerando nel pubblicare ( e reclamizzare ) troppi libri. Non basta descrivere un quartiere o un'epoca per fare di ogni gialletto un'opera interessante. Qui il compiacimento dell'autore, il dilungarsi inutilmente senza senso, al limite della ridondanza, e l'assenza di una trama gialla quanto meno intrigante sono forieri di noia, rabbia (per aver speso inutilmente dei soldi) e dubbi sul destino dell'editoria italiana .

  • User Icon

    andrea

    18/11/2013 12:20:57

    Ahia...a volte penso che l'editoria stia veramente esagerando nel pubblicare ( e reclamizzare ) troppi libri. Non basta descrivere un quartiere o un'epoca per fare di ogni gialletto un'opera interessante. Qui il compiacimento dell'autore, il dilungarsi inutilmente senza senso, al limite della ridondanza, e l'assenza di una trama gialla quanto meno intrigante sono forieri di noia, rabbia (per aver speso inutilmente dei soldi) e dubbi sul destino dell'editoria italiana .

  • User Icon

    PATRIZIA

    22/10/2013 10:56:57

    bellissimo giallo! Tra la nebbie e un sanguis, si vive l'atmosfera della vecchia Milano, che...ahimè non c'è più! da leggere!

  • User Icon

    Gatto

    06/05/2012 16:43:26

    Buona scrittura, trama intrigante, un salto nella Milano di ieri. Davvero bello: Crapanzano, al prossimo giallo milanese!

  • User Icon

    Roberto

    22/02/2012 19:23:57

    Bello, bello, bello... Un ottimo giallo italiano, che si legge con emozione, con un pizzico di nostalgia per la vecchia Milano di un tempo. Bravo, Crapanzano... AD MAJORA!

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Dario Crapanzano Cover

    Nato a Milano, dove si è diplomato all'Accademia di Arte Drammatica di Esperia Sperani e laureato in Giurisprudenza, Dario Crapanzano ha lavorato a lungo nel settore pubblicitario. Nel 1970 pubblica la guida sentimentale al capoluogo lombardo A Milano con la ragazza... e no e nel 2005 pubblica il romanzo ironico-epistolare Ciao ipocondriaco; ma è nel 2011 che raggiunge la notorietà creando il personaggio del commissario Mario Arrigoni con Il giallo di via Tadino, cui sono seguiti altri numerosi libri tra cui: La bella del Chiaravalle, Il delitto di via Brera, Arrigoni e il caso di piazzale Loreto, Arrigoni e l'omicidio di via Vitruvio, Arrigoni e l'assassinio del prete bello, Il mistero della giovane infermiera, tutti editi da Mondadori. La squillo e il delitto di... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali