€ 10,97

€ 12,91

Risparmi € 1,94 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 


scheda di Piatti, L., L'Indice 1988, n. 7

Il Dioguardi ingegnere, imprenditore e giocatore-avventuriero del genio e dell'intelletto, si presenta con questo racconto curioso, nato virtualmente in seguito ad una relazione da prepararsi per una tavola rotonda dal tema emblematico: "Una partita fra caso, scienza e invenzione". Dioguardi non è nuovo a questo tipo di ricerca e di sperimentazione, per le quali le sollecitazioni del caso e l'incedere come per gioco costituiscono rispettivamente matrice e metodo d'indagine: già in altri due libri, l'uno sul giocatore di biribissi Goudar e l'altro sul moralista Graciàn, ha dato prova di gusto e destrezza nel trattare con i giochi del destino e la casualità. In questo terzo itinerario l'intelligenza entra come ulteriore protagonista, e tre personaggi, l'imprenditore creatore, lo scienziato indagatore e l'avventuriero attore, si incontrano e si confrontano, seguendo un percorso in cui si rincorrono intenzioni, citazioni e ipotesi, e in cui caso, fortuna e determinismo si sposano in una felice, e anche divertente, avventura letteraria.