I gioielli indiscreti - Denis Diderot - copertina

I gioielli indiscreti

Denis Diderot

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Rusconi Libri
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 01 maggio 2020
Pagine: 288 p.
  • EAN: 9788818036060

€ 9,50

In uscita da: 01 maggio 2020

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Tratto da un antico fabliau intitolato "Le chevalier qui faisait parler les cons et les culs", "I gioielli indiscreti" narra di un sultano che, per combattere la noia, usa un anello magico ricevuto da un genio e capace di far parlare i "gioielli" delle donne verso cui è rivolto. Attraverso le involontarie nonché scandalose confessioni, che le dame cercheranno di censurare in ogni modo, Diderot dipinge un vivace e impietoso quadro della società parigina, svelando i vizi di tutte le classi sociali. Nulla potendo contro gli effetti magici dell'anello del sultano, le dame di corte sono costrette, loro malgrado, a svelare con i loro "gioielli" i segreti intrighi di corte, pericolosamente simili alle insidie e alle congiure della società parigina contemporanea, della quale Diderot tratteggia un quadro vivace e impudico.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Denis Diderot Cover

    (Langres, Alta Marna, 1713 - Parigi 1784) scrittore e filosofo francese. Suo padre, mastro coltellinaio, apparteneva alla solida e devota borghesia artigiana della città. D. studiò presso i gesuiti, dapprima a Langres, poi a Parigi; nella capitale rimase anche dopo aver terminato gli studi, senza tuttavia rassegnarsi a scegliere una carriera. Viveva magramente di traduzioni e collaborazioni editoriali. Nel 1742 sposò Antoinette Champion, merlettaia, di cui fu per tutta la vita sposo distante e infedele. Negli stessi anni conobbe Rousseau e Condillac. Chiamato a collaborare all’Encyclopédie e poi a dirigerla insieme a d’Alembert, egli trasformò un’impresa nata con obiettivi modesti, e per fini soltanto commerciali, in un formidabile strumento... Approfondisci
Note legali