Il giovane Törless

Robert Musil

Curatore: G. Zampa
Collana: I grandi romanzi
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 237 p., Brossura
  • EAN: 9788817063463

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fede

    10/08/2017 20:07:32

    Un libro di un grigiore ben poco confortante. Le vicende di un giovane che vengono raccontate attraverso l'indifferenza, le violenze e la "cattiveria gratuita" nei confronti di un coetaneo, fanno del romanzo un'opera non poco interessante. Non a caso, il fatto che venga pubblicato pochi anni prima dello scoppio della Grande Guerra, e che sia ambientato in un collegio militare, fanno di questo romanzo come una sorta di incipit a decenni di violenze. Come se gli alunni dell'istituto vengano istruiti proprio a questo. Ovviamente non è un'opera perfetta, sono d'accordo che sia "intellettualmente impreciso", ma resta comunque un ottimo libro e consigliato a chiunque voglia per la prima volta approcciarsi a un grande autore come Musil.

  • User Icon

    Michael Moretta

    26/12/2014 23:58:10

    Primo libro di Musil, in cui ritroviamo gli elementi che caratterizzeranno Ulrich ne "L'Uomo senza qualità". Una sordida storia nel famoso collegio di W. coinvolge quattro adolescenti. Törless, in preda ai suoi turbamenti emotivi, i malvagi Beineberg e Reiting, e la vittima Basini. Quest'ultimo, sottoposto ad ogni tipo di tortura, fisica e psicologica, dalla coppia "regnante" sul collegio, è ciò che fa smuovere le convinzioni di Törless, mettendolo nella via che seguirà la sua vita.  In questo primo libro di Musil, assolutamente geniale e, a mio modesto parere, dotato di una mente assolutamente superiore, ritroviamo tutto ciò che poi ritroveremo, ampliato e più in profondità, ne "L'Uomo senza qualità" ed in Ulrich in particolare. Törless rappresenta un Ulrich "in fieri". I suoi turbamenti sono quelli che poi vivrà, più in grande, Ulrich. La grande opera di Musil è un unicum che inizia con questo romanzo e si conclude con il grande libro incompiuto a cui l'autore lavorò quasi tutta la sua vita. Ma non si può leggere quest'ultimo senza aver prima assaporato "Il Giovane Törless". Una scrittura difficile, criptica a volte, ma che non dà tregua e ti avvolge completamente. Magnifico.

Scrivi una recensione