Categorie

Andrea Camilleri

Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: XIX-267 p. , Brossura
  • EAN: 9788838932175
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    archipic

    08/11/2016 15.21.12

    Molto buono anche questo episodio della saga di Montalbano; indagine bella intensa e dotata di buon ritmo narrativo, con personaggi sempre interessanti e ben tratteggiati. Un Montalbano in forma e da leggere.

  • User Icon

    archipic

    08/11/2016 15.20.13

    Molto buono anche questo episodio della saga di Montalbano; indagine bella intensa e dotata di buon ritmo narrativo, con personaggi sempre interessanti e ben tratteggiati. Un Montalbano in forma e da leggere.

  • User Icon

    piepalmi

    13/05/2016 23.13.05

    Un giallo architettato con molta geometria, e con una ottima dose di suspense. Molto movimento specie nella parte finale, un inizio più politico e introspettivo, ma che trova legame con tutto il resto del romanzo. Tra i Montalbano letti, tra i migliori.

  • User Icon

    paolo

    17/09/2014 17.02.19

    Indipendentemente dal fatto che uno possa non condividere le idee politiche di Camilleri,uomo di sinistra(e io sono tra quelli che non le condividono),il romanzo e' molto bello sia nella descrizione dei personaggi sia nello svolgimento della vicenda poliziesca.Direi uno dei migliori letti tra quelli di Camilleri.

  • User Icon

    Fabio74

    10/02/2014 16.01.30

    Ho appena terminato di leggere questa settima indagine di Montalbano.Rispetto a quelle precedenti il mitico commissario e'impegnato non solo con la testa ma soprattutto con il fisico superando prove veramente dure per cui per le dimissioni e per la pensione direi che c'e'ancora tempo.Non entro in merito sulle prime pagine del libro chiaramente di parte dal punto di vista politico.Dico soltanto che leggere Camilleri e'sempre un grande piacere.Ciao a tutti e al prossimo

  • User Icon

    Simone

    30/04/2013 20.03.37

    Come sempre Montalbano/Camilleri stupisce, diverte e fa pensare. Non ci trovo nulla di sbagliato nell' esprimere le proprie idee e opinioni. Comunque un bel libro consigliato a tutti.

  • User Icon

    Rub

    13/09/2012 22.58.41

    Mi ha stuzzicato l'attenzione che gli altri commentantatori hanno rivolto all'inizio con il pistolotto sul G8. Politica a parte, a me è sembrata una buona trovata letteraria quella di spiazzare il lettore, non abituato a entrate in sfondamento nell'attualità da parte di Montalbano. Molti, invece, condannano Camilleri per essersi espresso chiaramente. E che male c'è? Allergia italica alla libertà d'espressione? Ciò detto, a me piace Montalbano esclusivamente per le descrizioni, le digressioni, le incursioni dialettali, il mare e il cibo. E qui ci sono tutte. Davvero bello.

  • User Icon

    Giuseppe Novellino

    03/11/2011 20.36.29

    Non sono un esperto di Montalbano, ma sono un lettore annoso di gialli. E' proprio la trama poliziesca il lato debole del libro. E' perfettamente strutturata, ma un po' debole di spessore e quasi scontata. Il resto mi è piaciuto: la caratterizzazione dei personaggi e dell'ambiente, la sottile comicità e anche... perché no,la digressione iniziale sui fatti di Genova.

  • User Icon

    Libricciola

    25/01/2010 10.21.21

    Camilleri è per me un porto sicuro: non mi delude mai! Questo romanzo è interessante perchè c'è un po' di critica sociale e politica, anche se non credo che sia esagerata come abbiano detto altri utenti. Secondo me è stata una scelta giusta e sotto certi aspetti naturale, ambientare un'indagine nel contesto del traffico degli esseri umani passando sopra la tragedia umana sarebbe stato un po' ridicolo. Concordo sul fatto che i primi capitol siano un po' pesantucci...ma passati quelli, la storia prende il via! Mi sono piaciute molto le battute finali.

  • User Icon

    Damiano

    12/01/2009 22.14.00

    BEL LIBRO ANCHE SE MI SEMBRA UN PO' POLITICO QUANDO PARLA DEI FATTI DI GENOVA E QUESTO SE LO POTEVA RISPARMIARE. A PARTE QUESTO IL MIO VOTO E' LO STESSO ALTO PERCHE IL LIBRO E' PIACEVOLE E SCORRE BENE.

  • User Icon

    Elena

    28/03/2008 18.03.29

    Ottimo romanzo. Uno dei migliori di Montalbano. L'inizio però è di una pesantezza gigante... é_è Ognuno è libero di avere delle idee e di esporle, ma se compro un giallo non mi aspetto un soliloquio sul mondo d'oggi. Negli altri romanzi Camilleri fa capire benissimo le proprie idee, ma con un po' più di sintesi! Superato lo scoglio iniziale, c'è un romanzo favoloso che ti prende e non ti molla più. Montalbano (cioè, Camilleri) mi piace perchè l'enigma che il giallo deve risolvere non è visto come un problema matematico o un incubo, ma è una storia con gente "vera", tridimensionale, e il poliziotto, tridimensionale anche lui, la vive in prima persona e ne esce cambiato. (anche Maigret mi piace per questo: ma Montalbano, in questo romanzo, vince di brutto su Maigret!)

  • User Icon

    Giacomo

    13/02/2008 22.28.15

    Trovo geniale questo libro che intreccia un sapido umorismo siculo ad una storia mai banale e ben congegnata. Il finale potrebbe essere più curato

  • User Icon

    miri

    27/08/2007 21.55.03

    Tra i migliori romanzi di Camilleri.Montalbano acuto e audace, quasi eroico,semplicemente umano invece.Storia dura,delinquenti veri, spietati,molto attuali, perseguiti con tenacia da uno spirito individualista e solitario che conosce bene il valore della sua squadra di cui non fa mai a meno.

  • User Icon

    walter dorian

    23/05/2007 15.17.28

    uno tra i migliori libri del Maestro..voto 5

  • User Icon

    pasquale

    30/01/2007 09.29.14

    Decisamente per la trama e per l'implicazione di Montalbano uno dei migliori di Camilleri in assoluto.Un po' troppo di parte politica ma si puo' passare sopra.Un grande libro comunque.Voto 5-

  • User Icon

    xxx

    15/07/2006 09.11.04

    bellissimo, unico

  • User Icon

    Vladimir

    21/03/2006 15.25.07

    Ho letto il Giro di Boa e penso di averlo trovato avvincente in quanto risulta il non plus ultra dell'intera creazione di Camilleri.

  • User Icon

    robi

    05/03/2006 23.15.24

    bello..ahah all'inizio non capivo nulla x il dialetto utilizzato da C. ma poi ci ho preso la manoe ho capito che talìare vuol dire guardare!! vabeh a parte gli scherzi questo ilibro l'ho divorato in poco tempo xk volevo sapere come andava a fionire.. lo consiglio a tutti ciao ps:domani ho la verifica su questo libro::::::::::::noooooooooooooooooooooo

  • User Icon

    CCS

    29/01/2006 21.20.11

    Ho letto tutti i commenti e son rimasto schifato da alcuni: VI FA MALE. Vi fa male che ci sia chi dice a chiare lettere (attraverso un personaggio da sempre schierato, tra l'altro, come il suo autore) com'è la realtà in quest'Italia dei giorni nostri. Vi fa male che ci sia ancora chi fa Letteratura nella maniera in cui più è stata fatta nella Storia: dando un interpretazione della realtà che lo circonda. Vi fa male che ci sia ancora un po di libertà di espressione. Giusto un po. Ma del resto, avete chi ben vi rappresenta. Il Sig. Miccichè ha fatto commenti non diversi dai vostri. Addà passà a nuttata...

  • User Icon

    Vicky Vale

    28/01/2006 11.59.58

    Bellissimo! Gran romanzo e molto bella la doppia indagine in cui Montalbano si trova invischiato. Effettivamente l'inizio risulta un po' pesante a livello stilistico rispetto al resto del libro, ma Camilleri introduce il discorso sul G8 per giustificare le dimissioni del commissario Montalbano, e poi ormai uno scrittore della sua età può anche permettersi di esprimere le proprie idee politiche in un libro.

Vedi tutte le 109 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione