Grammatica tedesca. Forme e costrutti

Collana: Lingue di oggi
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 1 gennaio 2015
Pagine: 748 p., Brossura
  • EAN: 9788879167079
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Il «sistema», la «norma», il «parlare concreto» sono tre fondamentali concetti che contraddistinguono una lingua, e in qualsiasi lingua si rileva il latente problema di identità e diversità. Del resto, una lingua non esiste in concreto se non nelle sue realizzazioni, e queste passano sempre attraverso qualcuna delle sue varietà. Pertanto, ogni lingua ha in comune il «sistema», che corrisponde a quell’insieme ordinato di regole, di relazioni, di elementi lessicali per cui una determinata lingua è quella che è, e come tale si distingue da tutte le altre. Di fronte al sistema si pone peraltro la realizzazione del sistema, ovvero l’uso che una determinata comunità ne fa in un dato momento storico-sociale o, come si suol dire, la norma. Il sistema può manifestarsi quasi invariato per secoli; la norma, invece, essendo direttamente sottoposta alla pressione delle mode e al dinamismo della società, può variare sensibilmente anche nell’arco di pochi anni. Sistema e norma sono astrazioni concettuali che, come tali, devono essere ricostruite teoricamente con processi di astrazione; il parlante, però, s’imbatte negli «atti linguistici» che lui medesimo produce. La lingua, in concreto, quando diventa oggetto di studio, richiede – semplificando al massimo – almeno tre diversi gradi di astrazione: il primo grado è dato dalla considerazione degli «atti linguistici», ovvero del «parlare concreto»; il secondo grado è dato dalla «norma» che, al di là di tutti gli atti linguistici individuali, corrisponde all’uso sociale della lingua stessa in un determinato momento storico; il terzo, quello del «sistema», comprende gli elementi essenziali e distintivi che caratterizzano una lingua, anche a distanza di secoli. Grammatica tedesca. Forme e costrutti esamina la lingua e le sue regole con un duplice approccio, scientifico e descrittivo. Insegnare e apprendere la «grammatica» può peraltro risultare gravoso e, diciamolo, a volte anche infruttuoso. Per ovviare a questi aspetti negativi, gli Autori si basano su una salda convinzione: solo le spiegazioni ben fondate scientificamente reggono alla verifica degli usi reali della lingua, sono utilizzabili nella pratica quotidiana e generano interesse nel discente. Il principio informatore di questo volume, di vocazione didattica, è quindi prevalentemente descrittivo-informativo, complementare rispetto a quello di altri manuali di grammatica che a volte, per la loro incompletezza, lasciano nello studente italofono un senso di disorientamento. Il testo si articola in tre parti: fonologia, morfologia, sintassi. Ogni argomento è sorretto, dopo la parte teorico-descrittiva, da un ricco e vario corredo di diversificate Tipologie e batterie di esercizi, nonché da «Unità concettuali di traduzione» (Tradurre senza tradire!) da volgere in tedesco dall’italiano, atte a misurare la conoscenza di quella specifica area grammaticale. Il lessico metalinguistico non è caratterizzato da uno specialismo eccessivo o da forme desuete, ma rientra nel livello soglia usato quotidianamente e utile per le diverse professioni.

€ 51,85

€ 61,00

Risparmi € 9,15 (15%)

Venduto e spedito da IBS

52 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità: