Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

copertina

Il grande Boh!

Jovanotti

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2000
Formato: Tascabile
Pagine: 254 p., ill.
  • EAN: 9788807816048

€ 6,71

Solo una copia disponibile

+ 7,60 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 5,20 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"La mia è sempre più la lingua dei viaggiatori e chi decide di ascoltarmi deve sapere che io sono uno che racconta mondi che ha visto e mondi che vuole vedere, e che non conosco a fondo la lingua del posto, la lingua degli stanziali, strimpello strumenti e parlo male diverse lingue e di volta in volta ho bisogno di musicisti e di interpreti per metter su le tende nel luogo e restare finché non mi riprende il senso di irrequietezza che mi porta a fare di nuovo i bagagli e partire." (Jovanotti)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,33
di 5
Totale 18
5
8
4
8
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alessia

    04/11/2012 22:55:57

    Durante la lettura una strana sensazione di deja vu che non riuscivo a capire... e poi mi è venuta in mente una poesia: "Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia[..]" Lorenzo viaggia, legge, ascolta musica, trova grazia in sè stesso... quello che Martha Medeiros raccomanda a ognuno di noi perchè "essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare."

  • User Icon

    chiara

    07/06/2012 17:48:32

    dopo aver visto il suo concerto percepisco ancora meglio la sua energia positiva.consiglio di leggerlo ci sono riflessioni davvero curiose su cui riflettere,e quando il libro finisce hai tanta voglia di ascoltare le canzoni di jovanotti ma anche di viaggiare e di ascoltare più attentamente i suoni del nostro mondo

  • User Icon

    Vally

    14/05/2012 14:52:09

    Non merita di più solo per la forma: in alcune pagine la punteggiatura è un optional! Nonostante ciò l'ho trovato molto bello, un libro semplice scritto da un uomo che non è solo un artista della musica, ma è soprattutto un artista della vita!

  • User Icon

    Jane

    07/10/2011 13:05:26

    Straordinario. L'ho riletto di recente e mi ha affascinata come la prima volta. Lorenzo sa arrivare al cuore delle cose, all'anima di chi lo legge. Il suo amore per la vita e per il viaggio è palpabile, sembra di essere lì con lui in Patagonia, a respirare l'aria ghiacciata dell'Antartide così vicina, il silenzio che permea ogni cosa, la nostalgia di casa. Adoro viaggiare attraverso le sue parole. Semplicemente un grande.

  • User Icon

    Simone

    27/09/2010 11:51:33

    Voto massimo non tanto per le doti letterarie di Jovanotti, comunque non trascurabili, quanto per la serenità che questo libro mette addosso. E' un viaggio dentro e fuori dalla musica, in giro per il mondo, attraverso gli occhi di un uomo semplice, geniale, molto simpatico e curioso del mondo. Menzione particolare per il diario della pedalata in bici in Patagonia, terra per me mitica, che grazie allo sguardo di Jovanotti sembra ancora più bella.

  • User Icon

    frantic

    22/03/2010 15:16:40

    jovanotti non ha la pretesa di fare "letteratura", ma ha scritto (bene) un libro onesto e sincero che raccoglie pensieri, umori e riflessioni mai banali o superficiali.

  • User Icon

    Tommaso

    04/04/2008 12:25:04

    Bello, davvero un ottimo libro, grande Lorenzo che si è cimentato anche nella scrittura, in un genere magari a lui più congeniale. Si leggono con molto piacere queste sue avventure fra Africa e America latina e qualche suo ritorno a casa, ti viene voglia di partire e visitare quei luoghi di cui ci parla con tanto entusiasmo e voglia di esserci. Se devo dare una nota negativa, ogni tanto qualche congiuntivo se lo perde per strada ma ormai è una cosa diffusa nell'italiano parlato e scritto!!

  • User Icon

    Davide

    10/03/2008 21:52:57

    Grande Lorenzo!! questo libro è una goccia di sole, un concentrato di vita, una raccolta di pensieri stravaganti raccontati senza stile e senza filtro. Genuino. Fresco. Assolutamente da leggere!

  • User Icon

    rainbow

    03/03/2007 15:06:15

    Bravo, Lorenzo! Si sente che non sei uno "scrittore", ma è proprio la freschezza che spesso agli "scrittori" manca a rendere il tuo libro così godibile. E si percepisce che sei una persona molto sensibile e molto, molto intelligente. E anche se non sei uno "scrittore", sai scrivere, eccome! Perchè non produci qualche altro libro, visto che tanti tuoi colleghi (cantanti, comici, ex-comici, intrattenitori o presunti tali...) sembra lo facciano per hobby, con risultati, ahinoi!, da dimenticare?

  • User Icon

    VALENTINA

    02/01/2006 23:20:11

    cosa dire...chi conosce Lorenzo sa bene che persona speciale sia...chi non lo conosce farebbe bene a leggerlo per capire la semplicità di questo ragazzo fortunato...ti fa respirare l'aria dei paesi che visita durante i suoi viaggi...l'amore per la sua donna nelle parole di una poesia successivamente unita alla musica...Lorenzo unico inimitabile grande fantastico...in musica e ancor più in parole...ve lo straconsiglio...

  • User Icon

    Sara

    15/12/2005 16:33:04

    Il libro è semplicemente fantastico. Esprime benissimo tutto ciò che prova e ti trasporta in quei luoghi e quelle atmosfere stupende.... l'ho letto troppe volte e ogni volta rimango affascinata... Che dire...Leggetelo e rimarrete a bocca aperta... Un saluto Sara... ps: GRANDE LORE!!!!!!!!!!

  • User Icon

    PEPPE NICITA

    14/12/2005 16:51:03

    CONOSCEVE BENISSIMO IL LORENZO MUSICISTA MA LEGGENDO ATTENTAMENTE QUESTO LIBRO DEVO DIRE CHE è DAVVERO ANCHE UN BRAVISSIMO SCRITTORE E NARRATORE , MOLTI CAPITOLI DI QUESTO LIBRO (SPECIALMETE IL VIAGGIO IN BICICLETTA IN PATAGONIA !!!)MI HANNO LETTERALMENTE RAPITO , DEVO DIRE è CHE è PROPRIO UN GRANDE MA TANTO TANTO TANTO!!!!

  • User Icon

    simona

    11/12/2005 20:57:40

    gran bel libro!!!! trasmette una grande voglia di viaggiare, di conoscere gente, popoli diversi, nuovi, e di apprezzarli soprattutto....! tutto ciò con introspezione e nello stesso tempo con libertà.......

  • User Icon

    serena

    29/03/2005 16:47:35

    Devo confessare che ho resistito solo fino a metà libro, ma di questa metà nn mi sono piaciute molte cose; altre le ho apprezzate, credo che Jovanotti nn sia ancora pronto per fare lo scrittore. Ha delle potenzialità, ma deve lavorarci su parecchio...coraggio Lorenzo!

  • User Icon

    Kenshiro

    12/09/2003 20:16:43

    Mitico. Un libro saggio e appassionante. Questa è cultura.

  • User Icon

    giulia

    17/12/2001 18:47:52

    questo libro è stato abbastanza criticato, ma io credo che faccia riflettere su molte cose che noi popolo modernizzato non immaginiamo,delle realtà che nn pensiamo possono esistere. la vita per alcune persone è così facile, semplice..."pura"

  • User Icon

    massi

    08/04/2001 04:04:52

    Anche se il libro è stato descritto come una copia mal riuscita di "In Patagonia" di B. Chatwin, il libro risulta piacevole e merita rispetto, come, del resto, chi ha fatto, come Jovanotti, una parte di Terra del fuoco in bicicletta!!!

  • User Icon

    barbara

    10/07/2000 10:53:28

    Stranamente questo libro è stato disdegnato da molti, invece non è male. Sebbene non sia tutto ugulmente brillante alcune parti sono proprio carine: il viaggio in Patagonia invoglia a viaggiare come i testi di Chatwin, la parte sul matrimonio è davvero divertente. Tutta la mia simpatia va inoltre al Jovanotti vegetariano... bravo! E' stupefacente quanto Jovanotti sia maturato con gli anni: agli esordi era veramente detestabile, ora apprezzo molto la sua musica e, dopo aver letto il suo libro..bè, complimenti!

Vedi tutte le 18 recensioni cliente
  • Jovanotti Cover

    Lorenzo Cherubini - in arte Jovanotti - nasce il 27 settembre 1966 a Roma. Ancora adolescente lavora come DJ su diverse radio locali e nelle varie discoteche romane, proponendo musica dance e l’allora neonato genere hip hop. Scoperto da Claudio Cecchetto, a 19 anni Lorenzo si trasferisce a Milano, dove inizia a trasmettere dai microfoni di Radio DeeJay con il nome di Jovanotti. “Gimme Five", "È Qui La Festa?" sono i titoli dei suoi primi successi, che preludono all'album d'esordio "Jovanotti For President", mentre con lo pseudonimo di Gino Latino Jovanotti pubblica anche musica dance. Nel 1989 è concorrente al Festival di Sanremo con il brano "Vasco". Partecipa poi a programmi televisivi come "Deejay Television" e conduce "1, 2, 3...casino". Sono di quegli anni anche... Approfondisci
Note legali