Grida il mio nome

Aimee Bender

Traduttore: P. Novarese
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2002
In commercio dal: 15 ottobre 2002
Pagine: 152 p.
  • EAN: 9788806157180
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Usato su Libraccio.it - € 4,59
Descrizione

Una bibliotecaria distrutta dal dolore per la morte del padre decide di far sesso con chiunque metta piede in biblioteca. Una donna che partorisce la propria madre, morta qualche mese prima. Una moglie costretta a domandarsi se riuscirà ancora ad amare un marito tornato dalla guerra senza labbra. Corpi deformi e deformati, sottoposti alla violenza di una realtà che ne ha trasformato l'integrità fisica, oltre che morale ed umana. Uomini e donne con esistenze forgiate dal potere delle passioni, siano esse erotiche, mondane, amorose, sono i protagonisti di questi racconti di Aimee Bender.

€ 4,59

€ 8,50

5 punti Premium

€ 7,22

€ 8,50

Risparmi € 1,28 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    dr

    07/10/2006 16:24:57

    bello bello bello.

  • User Icon

    vanni

    02/09/2003 22:07:02

    Lo stile è originale e spiazzante. La qualità dei racconti, ahimè, è molto diseguale...

  • User Icon

    Lorenzo Berti

    30/10/2002 17:51:36

    Libro diviso in tre parti. Linea conduttrice delle tre, una grande fantasia. E questo è molto positivo. L'ultima parte del libretto (gli ultimi quattro racconti) sono davvero interessanti, piacevoli e quant'altro si possa desiderare (in linea con quello scelto per Burned Children of America da Minimum fax). Ma il resto, e la seconda parte in particolare, è secondo me da buttare, piena di tutto quel "femminile" che il grande Ennio Flaiano aveva satireggiato tanto bene. Oh, come piace alle donne PARLARE di sesso! E quanto si prendono sul serio! Una scrittura riconoscibile (quasi - e si pensi al contrario alla Homes o alle Memorie di Adriano!) sempre e comunque. Diciamo che l'autrice si stesse ancora cercando, e fosse sempre nel novero

Scrivi una recensione