Gridare amore dal centro del mondo - Kyoichi Katayama - copertina

Gridare amore dal centro del mondo

Kyoichi Katayama

Scrivi una recensione
Traduttore: M. Mariotti
Editore: Salani
Collana: Femminili
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 12 gennaio 2006
Pagine: 162 p., Brossura
  • EAN: 9788884515360
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 5,35

€ 9,90
Nuovo - attualmente non disponibile

8 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Sakutaro sta andando in Australia, ma la sua non è una gita qualunque: porta con sé le ceneri di Aki, morta a soli diciassette anni di leucemia. L'Australia è la terra che Aki ha sempre sognato ed è là che lui disperderà le sue ceneri. Comincia così il racconto di Sakutaro, che rievoca il loro primo incontro, gli appuntamenti dopo la scuola, il lento e dolce avvicinamento tra i due ragazzi. E infine la malattia, il ricovero, la disperata fuga dall'ospedale... Da questo romanzo, grande successo in Giappone, Taiwan e Corea, sono stati tratti un film, una serie televisiva e dei manga.
3,82
di 5
Totale 51
5
18
4
15
3
12
2
3
1
3
  • User Icon

    Massimo F.

    03/12/2013 18:34:02

    Love story struggente, che arriva giù in fondo al cuore. Racconto mai melenso, dallo stile semplice e asciutto: controllo delle emozioni abbinato ad una grande profondità di pensiero. Da leggere.

  • User Icon

    Marco

    06/10/2011 16:34:50

    Chi non ha familiarità con la cultura giapponese potrà fare affermazioni del tipo "sembra che i due protagonisti non si amino", in realtà eistono solo differenti modi di manifestare le emozioni che si provano. I giapponesi vengono educati sin da piccoli a controllarle. Così come chi segue il mondo degli anime (tra cui esiste una serie tratta da questo stesso libro) sa, che i Giapponesi amano queste storie dolci, delicate, lineari, piene di sentimentalismi appena sussurrati. A noi forse potranno farci storcere il naso, definendole come banali e smielate, ma io che mi riconosco in questo genere di storie mi sento di poter dire che siamo di fronte ad una storia bellissima e commovente, che può insegnarci anche qualcosa sulla vita e sulla morte.

  • User Icon

    alessia

    13/07/2011 06:55:39

    Bella trama,ma lettura faticosa!!! Pensavo a qualcosa di più!!

  • User Icon

    chiavedelmare

    22/06/2011 16:21:26

    Mi è piaciuto molto, i due ragazzi erano legati da qualcosa di più forte che una semplice atttrazione fisica e non era una delle superficiali relazioni della nostra società, loro hanno una conoscenza profonda uno dell'altro.:)

  • User Icon

    annamaria

    30/03/2008 21:01:38

    non mi è piaciuto perchè manca di intensità. non coinvolge!!!

  • User Icon

    Ilaria

    28/12/2007 16:49:33

    Mah...senza dubbio è una lettura piacevole, ma ho notato una cosa: la trama è molto simile al libro di Nicholas Sparks (I passi dell' amore) e molto simile anche al film LoveStory...Perciò ho trovato il tutto un po' scontato anche se, forse per la diversa esposizione, mi sono commossa molto...XD Lo consiglio per una lettura di passatempo, non impegnativa e piacevole

  • User Icon

    imma

    05/11/2007 19:48:29

    da cm me lo avevano descritto sinceramete pensavo ke fosse 1 capolavoro ed invece mi ha deluso tntssm..nn m ha fatto emozionare x nnt..e poi è vero fra i 2 ragazzi c'era trpp distacco...nn lo consiglio...

  • User Icon

    gra

    25/09/2007 13:58:45

    Ne ho letti di libri insignificanti, ma questo li supera tutti. Banale, scontato, piatto, non trasmette veramente nulla. Sconsigliato.

  • User Icon

    mareblucobalto

    11/09/2007 22:16:05

    Ho iniziato a leggere questo libro molto scettica,mi aspettavo un altro 3 metri sopra il cielo.Invece nonostante tratti di un amore fra adolescenti l'ho trovato scritto bene, delicato, toccante. I due ragazzi hanno una maturità di sentimenti,una profondità d'animo non comuni.

  • User Icon

    Ilenia

    04/07/2007 14:24:10

    Una grande lode ale atmosfere che l'autore sa ricreare in questo romanzo, piacevole ma non eccezionale. Ho apprezzato la bellissima capacità di immergere il lettore nell'atmosfera del Giappone meno cittadino, quello della provincia. Esemplare a questo riguardo il rapporto tra i due ragazzi: un amore fortissimo dipinto con tratti che a noi occidentali sembrano di freddo distacco. Bella anche la figura del nonno, a cui a mio parere è però affidato l'arduo compito di tenere le fila di una struttura narrativa altrimenti lenta e priva di grandi emozioni o significati. Tutto sommato godibile, ma di grandi intenti e scarsi risultati.

  • User Icon

    BaKaNeKo

    12/06/2007 16:40:28

    Semplicemente fantastico...ogni volta che lo rileggo questo libro riesce sempre a commuovermi:'D

  • User Icon

    Inuko

    03/06/2007 12:03:21

    Sekai no Chuushin de Ai wo Sakebu... Mi è piaciuto moltissimo! E' un romanzo "lggero" e si legge veramente in un paio di giorni. Secondo me è una storia veramente delicata, romantica e triste... Per quanto mi riguarda in perfetto stile nipponico! Spero vivamente che prima o poi qualcuno pubblicherà il film... anche se esiste anche un drama (telefilm) sarei curioso di vedere la trasposizione cinematografica!

  • User Icon

    VANIA

    26/05/2007 11:33:03

    Mi dispiace abbassare la media, ma proprio non mi è piaciuto!!!! Ho fatto fatica a finirlo, e non mi ha trasmesso ciò che, di solito, è in grado di trasmettere un libro.

  • User Icon

    memy92

    23/03/2007 17:26:55

    come altri di voi che hanno lasciato commenti, è il primo libro di narrativa giapponese che ho letto.... gridare amore dal centro del mondo mi è piaciuto tantissimo. L'amore tra i due giovani ragazzi è apparso quasi fuori dal comune, tanto quanto il fatto che, per esempio lui baci Aki nel suo periodo di malattia anche a suo rischio!! E' fantasticoa l'immensità del loro amore, il fatto che lui voglia portarla via dall'ospedale per farle fare il viaggio che lei aveva sempre desiderato...l'Australia......ragazzi, non continuo! LEGGETELO!!!

  • User Icon

    Mariagrazia

    21/03/2007 11:48:35

    Sinceramente mi aspettavo un libro che prendesse di più, più entusiasmante da leggere tutto di un fiato!Non è male ma non è neanche un granchè, non è molto emozionante, e poi si nota una sorta di distanza tra i due ragazzi...non sembrano quasi innamorati.é un libro triste per ciò che succede dopo alla ragazza, ma non è un granchè!

  • User Icon

    *SiSsY*

    14/03/2007 14:54:31

    è un libro bellissimo che ti viene voglia di rileggere anche dopo.se solo nn l'avessi xso a S.domingo..speriamo ke piaccia a ki l'ha trovato!!

  • User Icon

    sabina

    21/02/2007 14:43:13

    Impressionante è come, leggendo questo romanzo, pagina dopo pagina, il sentimento puro e quasi irreale dei protagonisti sembra non appartenere a questo mondo. Invita a riflttere sulla scontatezza che padroneggia la vita nella quotidianità. E' difficle esternare la commozione che ha provocato in me, gli interrogativi e le risposte impossibili. La fine con la scena delle ceneri di Aki che si mscolano ai petali dei fiori in una danza nel vento su uno scenario della vita di un tempo spensierata e felice, mentre il futuro e la vita prosgue per chi resta, lascia un po' di amaro in bocca...una sensazione di non fine...Aki sa se un giorno si ricongiungerà con Sakuchan...ma l'autore ha avuto il buon senso di lasciare una non-fine. Sono pagine meravigliose! Leggetelo!

  • User Icon

    Silvia

    14/02/2007 00:17:44

    Stupendo! Regala ottimi spunti di riflessione, o almeno li ha regalati a me! Tratta argomenti difficili in modo semplice. Credo sia il primo libro che mi ha fatto piangere. Coinvolgente e scorrevole. Leggetelo!

  • User Icon

    karmen

    13/01/2007 20:20:14

    qst libro parla di una storia d'amore tra due ragazzi d quasi la mia età.l'uno diventa il quotidiano dell'altra,anke nelle piccolezze giornalieri...Questo amore è puro e vero,parla d un amore ke quasi oggi nn esiste+.Oggi quasi tt i ragazzi e spesso anke le ragazze in una storia hanno un unico obbiettivo:capite quale.Invece qst libro quasi accenna solo il primo bacio e qualkuno a seguire...ma niente di più.Questa storia cm una favola viene disturbata da una malattia dalla giovane ragazza ke morirà a causa di leucemia,ed è questo ke porrà fine a qst meravigliosa storia! :-(Anke se nel cuore del ragazzo qst storia nn avrà mai fina!!!Qst libro è semplicemente MERAVIGLIOSO!!!complimenti!!! :-)

  • User Icon

    Daze

    20/10/2006 11:07:58

    Una storia d'amore, si, ma anche di sofferenza. Una serie di riflessioni sull'amore e la morte. La possibilità d'incontrarsi anche dopo la morte grazie alla forza del proprio amore. C'è chi in passato, è riuscito a spostare un'isola per riunirsi alla persona amata. Katayama ci racconta la vita di due ragazzi come tanti altri, Aki e Sakutaro, che si amano e che nel giro di tre anni devono accettare la malattia e la separazione. Profondo. Straziante. Letto in una sola notte.

Vedi tutte le 51 recensioni cliente

«Ma amare una persona significa pensare che lei viene prima di tutto. Se non avessimo abbastanza cibo, darei a te la mia parte. Se avessimo pochi soldi, piuttosto che acquistare qualcosa per me, comprerei quello che tu desideri. Se mangi qualcosa di buono tu, è come se avessi la pancia piena anch'io, se sei felice tu, allora lo sono anch'io. Questo significa amare una persona. Credi che esista qualcosa di più importante?» Con queste parole Sakutarō, il protagonista del romanzo del giapponese Kyōichi Katayama, si rivolge alla sua amata Aki, durante un accorato dialogo sul significato del sentimento e del rapporto di coppia. Sulla scia di intense e commoventi storie d'amore, come la famosa Love story di Erich Segal, da cui è stato tratto l'omonimo e celebre film degli anni Settanta, e il più recente ma amatissimo romanzo Tre metri sopra il cielo, di Federico Moccia, Gridare amore dal centro del mondo, edito in Italia da Salani, è stato protagonista in patria di un eclatante caso letterario: con quattro milioni di copie, si è rivelato il romanzo giapponese più venduto di tutti i tempi, ha ispirato un film, una popolarissima serie televisiva e addirittura un manga, inoltre, il suo autore è diventato una star, amata non solo dal pubblico giovanile.
Storia di ragazzi d'oggi, moderna ma anche senza tempo, il libro racconta l'irripetibile esperienza del primo amore: i diciassettenni Sakutarō e Aki, compagni di scuola dall'età di dodici anni, scoprono, dopo avere condiviso molte grandi e piccole esperienze della vita di tutti i giorni, di provare l'uno per l'altra un sentimento più profondo dell'amicizia. Tra loro si instaura una passione purissima e assoluta, che regala ai due innamorati un periodo di felicità totale, interrotto solo dal dolore della malattia incurabile che colpisce Aki. Alla loro giovane storia d'amore si intreccia quella antica del nonno di Sakutarō, rimasto fedele al ricordo della donna che ha amato per oltre cinquant'anni, senza poterla sposare. Nonostante il passare del tempo l'amore dell'anziano rivive nel racconto fatto al giovane nipote, che avrà la possibilità di regalare per sempre la pace ai due innamorati.
Dopo avere fatto piangere milioni di giapponesi, questo breve ma intenso romanzo giunge anche in Italia, pronto a conquistare, grazie al tono intimistico e alla sua trama romantica e commovente, il pubblico dei giovani e degli appassionati di storie d'amore.

Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali